sabato 22 ottobre 2016

Al via la Giornata dei Parchi letterari

ROMA - L'odore dei limoni di Montale, le canne al vento di Grazia Deledda, la buona voce dell'Adda di Manzoni. Domani, domenica 23 ottobre, è la seconda giornata nazionale dei Parchi letterari italiani, quei luoghi che costellano l'Italia da Nord a Sud dove rivivere le pagine dei libri più amati. Una giornata speciale, anche con la complicità del foliage d'autunno, per rivivere con spettacoli, letture, percorsi naturalistici ed itinerari gastronomici attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi. La novità di questa edizione è la possibilità dopo la visita di lasciare una propria poesia e in molti parchi ci sarà il Barattolibro. Tutte le informazioni e i programmi su www.parchiletterari.com.
   
Tra le tantissime iniziative il parco Petrarca e dei Colli Euganei che invita il pubblico a visitare la città di Torreglia e poi Arquà Petrarca. Al parco Eugenio Montale in programma escursioni e degustazioni dei vini delle Cinque Terre e del formaggio della Val di Vara. Al parco Le Terre di Dante c'è la 53/a sagra delle castagne con il treno a vapore da Faenza a Marradi, all'insegna dell'arte, della natura e della gastronomia. E poi ancora tanto gusto come la polentata che ricorda quella di Tonio nei Promessi Sposi come "una piccola luna, in un gran cerchio di vapori" al parco Alessandro Manzoni e il parco Adda Nord.

Il parco letterario Giosuè Carducci festeggia con la visita al Museo archivio, alla Casa museo e al piccolo Museo dell'Olio. Vale la pena poi una visita in Ciociaria a Pico, inserito di recente tra i "Borghi più belli d'Italia", dove il Parco Letterario è dedicato a Tommaso Landolfi. Festa anche al parco Carlo Levi ad Aliano, il piccolo borgo lucano noto in tutto il mondo grazie a "Cristo si è fermato ad Eboli". La Capitale celebra ad Ostia la passione civile di Pier Paolo Pasolini nel parco a lui dedicato, che da area lasciata nel più completo abbandono èdiventata centro di un'oasi naturale protetta (Chm-Lipu). In Sardegna tra la casa delle dame Pintor e l'orto di Efix riecheggiano le storie di Grazia Deledda mentre Gabriele d'Annunzio rivive ad Anversa degli Abruzzi.

0 commenti:

Posta un commento