mercoledì 29 giugno 2022

In Groenlandia in crociera, tour di 22 giorni tra isole da sogno

GINEVRA - MSC Crociere ha inserito nella programmazione estiva un tour epico tra isole da sogno in grado di arrivare fino alla misteriosa e immensa Groenlandia. La “Terra verde” rappresenterà il culmine di un’esperienza da favola di un viaggio unico a bordo di MSC Poesia, in partenza il 10 luglio da Warnemunde, in Germania, alle porte di Berlino.

22 giorni tra soste e navigazione nei mari del nord con tappe nel Regno Unito, Islanda e Isole Orcadi, in Scozia, a contorno di una magica traversata verso gli estremi dell’Oceano Atlantico. Una volta giunti in Groenlandia tappa a Nuuk, la capitale più a Nord del mondo raggiungibile solo via mare o via aereo. Porto peschereccio, è il più grande centro commerciale, si trova alla bocca del fiordo Godthåbsfjorden, sulla costa occidentale dell'isola, a circa 240 km a sud del Circolo polare artico e a circa 10 km dalle coste del Mare del Labrador, sulla costa sud-occidentale del Paese.

Sulla città incombe la maestosa montagna Sermitsiaq, che può essere vista da ogni angolo della località; Poi sarà la volta del grazioso villaggio colorato di Ilulissat, capoluogo del comune di Avannaata, il cui nome significa gli iceberg, proprio in questa zona si staccano immensi blocchi dal ghiacciaio di Icecap, largo 5 km e di spessore sconosciuto, il più grande ghiacciaio del mondo al di fuori dell'Antartide. La maggior parte degli iceberg sostano poi nel fiordo gelato, il Kangia, una delle mete più ambite del turismo groenlandese, Patrimonio dell'umanità dal 2004.

Mozzafiato sarà il passaggio nello stretto di Prins Christian Sund, caratterizzato da un gruppo di isolette a sud in cui si trova Capo Farvel, all'estremo meridionale della costa, tra Oceano Atlantico ad est e Mare del Labrador ad ovest. Luogo noto per i suoi imponenti ghiacciai, montagne, cascate, iceberg e fiordi. Oltre per l’osservazione della fauna selvatica. Un corso d'acqua semplicemente spettacolare, che si apre solo in estate quando gli enormi blocchi di ghiaccio si sciolgono, questo percorso seducente merita di essere esplorato, con i suoi paesaggi sorprendenti punteggiati da svettanti montagne innevate, magnifici ghiacciai e scogliere di granito.

Chiude l’esperienza groenlandese la suggestiva città di Qaqorto, la più grande città del sud della Groenlandia, oltre 3.000 abitanti, il suo nome significa la bianca, anche se d'estate qui sbocciano innumerevoli fiori selvatici di ogni colore. Si trova a 450 km in linea d'aria da Nuuk (anche se il percorso via terra è molto maggiore); si può raggiungere con traghetti e voli giornalieri, ma anche con il trekking da alcune cittadine limitrofe. In questa città vengono prodotti i mantelli di pelle di foca. Qaqortoq, dato il clima relativamente tiepido, vanta l'unica fontana della Groenlandia, alla cui base vengono scritti i nomi dei cittadini vivi e morti in lettere d'ottone; vi si trova un museo sulla storia e la cultura del luogo, ed anche un'enorme scultura di roccia, Stone and Man di Aka Høegh. Ma Qaqortoq è soprattutto il punto di partenza di escursionisti che si dirigono verso vicine attrazioni turistiche: il lago Tasersuaq, il Cairn di Peter e la principale, Hvalsey, un antico insediamento scandinavo di cui sono rimaste solo rovine: qui, secondo gli annali islandesi (dove è chiamata Flateyjarbók) nel XV secolo vi furono molti roghi di streghe.

L’itinerario completo Partenza da Warnemunde (Berlino, Germania),Tappe a Akureyri Isafjordur, (Islanda), passaggio per lo stretto di Prins Christian Sund, Nuuk, Ilulissat, Qaqortoq

Groenlandia; Reykjavik(Islanda); Kirkwall (Isole Orcadi) Copenhagen (Danimarca) Warnemunde (Berlino, Germania)

mercoledì 25 maggio 2022

Estate 2022: è boom per Sardegna, Sicilia e Puglia


ROMA - È boom per Sardegna, Sicilia e Puglia, sul podio delle preferenze degli italiani per le vacanze dell'estate 2022.

«Ma niente vacanze sdraiati al sole, piuttosto viaggi-esperienza: l’ideale anche per i gruppi di amici che vogliono partire insieme o per chi è solo e vuole fare nuove conoscenze e (perché no?) trovare anche l’amore» puntualizza Emma Lenoci, fondatrice di Vamonos Viaggi Eventi Srl (vamonos-vacanze.it), che in un momento così critico come questo ha deciso di mettersi in gioco e di rischiare comprando grandi pacchetti dalle compagnie per poter offrire ai viaggiatori i prezzi migliori.

«Molte compagnie aeree stanno infatti registrando prenotazioni che si attestano a livelli pre-pandemici e con l’impennata delle prenotazioni aumentano anche i prezzi» spiega Emma Lenoci.

Quali sono le mete più gettonate di quest’anno? «Sardegna, Sicilia e Puglia sono in testa, senza dimenticare le vacanze in barca a vela per le quali stiamo già registrando il tutto esaurito» risponde Emma Lenoci, che ora si sta adoperando per riuscire a breve ad aumentare i posti barca disponibili e fare così fronte a questa imprevedibile richiesta degli italiani.

Una delle migliori offerte di Vamonos è proprio in Puglia: una settimana al mare nella splendida Pugnochiuso costa appena 71 euro al giorno (dal 12 al 18 giugno 2022) con pacchetti che partono da 499 euro per l’intero periodo all-inclusive.

E molto conveniente è anche la vacanza Vamonos a Sharm El Sheikh —una delle location più belle e suggestive del Mar Rosso— dove bastano 137 euro al giorno, quasi quanto una famiglia media spende in un giorno per andare al mare sotto casa, per una vacanza-esperienza dal 28 maggio al 4 giugno 2022, con pacchetti che partono da 1.099 euro per l’intero periodo, sempre tutto incluso.

Con meno di 225 euro al giorno si può addirittura optare per il Tour della Giordania (dal 29 maggio al 2 giugno 2022) con pacchetti che partono da 1.799 euro per l’intero periodo, sempre tutto incluso.

A chi si rivolgono le nostre vacanze? «A chiunque abbia voglia di uscire fuori dalla sua comfort zone e voglia invece farsi travolgere da una valanga di emozioni e sensazioni nuove. Parte con noi chi è aperto a nuove conoscenze ed abbia voglia di raccontarsi e di ascoltare» risponde la fondatrice di Vamonos Viaggi Eventi.

Ogni viaggio è organizzato per fasce di età e ci si ritrova con persone affini che hanno voglia di esplorare, conoscere, divertirsi e fare nuove amicizie, accompagnati sempre da un «group leader», il collante tra i membri di ogni gruppo.

lunedì 11 aprile 2022

Coldiretti: 1 italiano su 4 torna a viaggiare a Pasqua

ROMA - Quasi un italiano su quattro (23%) ha scelto di mettersi in viaggio per una vacanza approfittando delle festività di Pasqua ma anche del vicino ponte del 25 aprile. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo a Milano, che evidenzia un ritorno dei turisti pasquali nel 2022 dopo due anni di “fermo” dovuto ai lockdown e alle misure di restrizione legate all’emergenza Covid che avevano di fatto quasi azzerato le presenze in alberghi e agriturismi, anche se non si è ancora tornati ai livelli pre pandemia. Proprio la Pasqua rappresenta dunque – rileva Coldiretti – il primo banco di prova della ripresa del turismo in Italia.

Considerate le tensioni internazionali legate alla guerra in Ucraina, la meta preferita resta il Belpaese scelta dal 95% degli italiani, di cui uno su tre resterà addirittura all’interno della propria regione di residenza, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’. Solo una minoranza farà un viaggio in Europa, mentre in pochissimi si spingeranno oltre, tra America, Asia e Oceania. E segnali di ripresa arrivano anche dal turismo straniero, un comparto strategico per il settore, che i due anni di pandemia hanno gravemente penalizzato.

Ma i ponti di primavera e il bel tempo, uniti alle difficoltà economiche legate al caro prezzi, spingono anche scampagnate e picnic, con un milione di italiani che non vuole rinunciare a stare all’aria aperta senza pesare troppo sul bilancio familiare, secondo l’analisi Coldiretti. L’inizio della primavera – precisa la Coldiretti – è peraltro il momento migliore per assistere al risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni, la semina e la raccolta delle primizie.

Una boccata d’ossigeno per le famiglie rispetto ai lunghi periodi di chiusura imposti dall’emergenza Covid, ma anche per le strutture di accoglienza a partire dagli agriturismi che hanno perso nel 2021 ben il 27% delle presenze rispetto a prima della pandemia nel 2019, soprattutto per effetto del crollo degli stranieri ma anche degli italiani, secondo l’analisi di Terranostra e Coldiretti.

Le 25mila strutture agrituristiche presenti in Italia – continua la Coldiretti – sono dunque già al lavoro sia per l’accoglienza degli ospiti che per quella di chi vuole trascorrere una giornata in campagna, magari approfittando della cucina dei cuochi contadini o delle pietanza da asporto. Molte aziende – continua la Coldiretti – si sono, infatti, attrezzate con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica.

Se la tavola con la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere l’agriturismo – conclude la Coldiretti – è la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

L’Italia è leader mondiale nel turismo rurale e può contare su 253mila posti letto e quasi 442 mila posti a tavola negli agriturismi presenti in Italia lungo tutta la Penisola dove – conclude la Coldiretti – si è verificata una profonda qualificazione dell’offerta.

domenica 6 marzo 2022

Le dieci spiagge più belle del mondo secondo Tripadvisor

(Turquoise Bay via Tripadvisor)

Turquoise Bay in Australia, Varadero Beach a Cuba, la Spiaggia dei Conigli a Lampedusa. Tripadvisor ha stilato la classifica delle dieci spiagge più belle del mondo, frutto delle recensioni di decine di milioni di viaggiatori.

(Varadero Beach, Cuba. PeterKraayvanger/Pixabay)

A dominare la classifica di quest'anno i Caraibi, ma anche il Brasile spicca con ben 3 spiagge nella top 10. Anche l'Italia si piazza nelle prime dieci posizioni grazie a una sua isola, ed è in testa in Europa, sopra Portogallo, Spagna, Grecia e Cipro. 

Secondo il sito web statunitense tutte le 25 spiagge della lista sono quelle viaggiatori sognano tutto l'anno.

(La spiaggia dei Conigli in Sardegna)

lunedì 31 gennaio 2022

Msc estende le crociere negli Emirati Arabi fino alla fine di giugno '22

(credits: DTCM)
GINEVRA - MSC Crociere ha annunciato oggi che l'attuale stagione negli Emirati Arabi sarà estesa fino al 25 giugno 2022: MSC Bellissima offrirà crociere di 7 notti con scalo a Dubai, Abu Dhabi e Sir Bani Yas negli Emirati Arabi Uniti e Doha in Qatar a partire dal 2 aprile. La nave terminerà dunque il 26 marzo la sua stagione nel Mar Rosso con homeport a Gedda, in Arabia Saudita, per trasferirsi negli Emirati Arabi dove sostituirà MSC Virtuosa. Da luglio MSC Bellissima si sposterà poi in Estremo Oriente dove offrirà itinerari in Giappone e Cina.

MSC Virtuosa al termine della stagione invernale intraprenderà un Grand Voyage per tornare in Europa e avrà come homeport Southampton, in Regno Unito, dove trascorerrà la stagione estiva.

Le crociere negli Emirati Arabi si sono dimostrate particolarmente appealing per gli ospiti di MSC Crociere, grazie ad un itinerario che prevede soggiorni prolungati in porto e due pernottamenti a Dubai. Inoltre, l'efficacia dei protocolli di salute e sicurezza messi in atto dalla Compagnia, sia a bordo che dalle autorità locali per l'ingresso e il soggiorno nella regione, hanno permesso agli ospiti di passare le vacanze al sicuro.

Gianni Onorato, CEO di MSC Cruises ha commentato: "Gli itinerari negli Emirati Arabi Uniti e in Qatar sono stati molto apprezzati dai nostri ospiti e quindi per rispondere a questa domanda abbiamo deciso di estendere la nostra presenza nella regione. Vorremmo ringraziare le autorità di Dubai, Abu Dhabi e Doha per la loro collaborazione e per l'efficace modo di lavorare per garantire la salute e la sicurezza dei nostri ospiti e dell'equipaggio. La decisione di impiegare MSC Bellissima per questa parte della stagione è stata presa perché si tratta di una nave molto popolare e apprezzata, grazie all’intrattenimento e alla ristorazione offerti a bordo, oltre che al nostro celebre MSC Yacht Club. Queste crociere sono interessanti anche perché sono accessibili ai nostri ospiti grazie agli ottimi collegamenti aerei con l'aeroporto internazionale di Dubai. Stiamo offrendo un programma Fly&Cruise completo con la compagnia aerea Emirates, con voli da 21 aeroporti internazionali, rendendo accessibile l'esperienza a tutti i nostri ospiti".

Il prolungarsi della stagione permetterà agli ospiti di vivere una vacanza in crociera con un mix perfetto di cultura e tradizione arricchita dalla scoperta di alcune delle città più moderne del Medio Oriente insieme al sole e alle belle spiagge, il tutto mentre si rilassano a bordo di una delle navi più innovative di MSC Crociere.

Per maggiori informazioni sugli itinerari visita qui.


Highlights Emirati Arabi e Qatar:

Dubai, EAU – Tra le città più famose del Medio Oriente, Dubai è una festa per i sensi, con grattacieli, centri commerciali sontuosi e opere di ingegneria e architettura. Per vivere al meglio questa città straordinaria, gli ospiti potranno visitare uno dei tanti souk della città vecchia o ammirare uno dei siti più famosi di Dubai, l'edificio più alto del mondo, il Burj Al Khalifa.

Abu Dhabi, UAE - Capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi è ricca di diversità e cultura, incorniciata da edifici scintillanti e sede della splendida Grande Moschea Sheikh Zayed. Gli ospiti potranno scegliere di immergersi in tutto ciò che la città ha da offrire con un giro turistico nella metropoli o una fuga nel deserto.

Sir Bani Yas, Emirati Arabi Uniti - La più grande isola naturale degli Emirati Arabi Uniti, Sir Bani Yas offre spiagge incontaminate e una fauna diversificata, così come una spiaggia paradisiaca di 1,5 chilometri ad uso esclusivo per gli ospiti MSC Crociere nei giorni di scalo della nave. L'isola di Sir Bani Yas presenta una bellissima costa e vanta l'Arabian Wildlife Park su poco più della metà della sua superficie, che può essere visitato in una delle tante emozionanti escursioni a terra.

Doha, Qatar - Riconosciuta come una delle nuove 7 Città Meravigliose, Doha è una metropoli in rapida crescita ed è riconoscibile a molti appassionati di sport per ospitare una serie di eventi di livello mondiale, tra cui la prossima Coppa del Mondo FIFA 2022. Per gli amanti dell'arte e della cultura, il Msheireb Museum è solo uno dei tanti musei che la città ospita.

Highlights di MSC Bellissima:

MSC Bellissima è una delle navi più moderne e popolari della flotta MSC Crociere, che offre agli ospiti un'esperienza di bordo ricca e varia con strutture all’avanguardia tra cui:

- L'MSC Yacht Club con lussuose cabine su tre ponti, strutture private e servizio maggiordomo 24 ore su 24.

- 12 sale da pranzo e più di 20 saloni che permetteranno agli ospiti di avere l'imbarazzo della scelta tra il ristorante di specialità francese L'Atelier Bistrot, la famosa steakhouse in stile americano The Butcher's Cut, il Kaito Teppanyaki e il Kaito Sushi bar.

- L'acclamata pasticceria Jean-Philippe Maury's Chocolate & Café è dedicata interamente a creazioni di cioccolato e dessert unici ed eleganti ed è una delizia per tutti i golosi.

- Una premiata offerta per le famiglie con attività e servizi per bambini dei partner LEGO e Chicco con un'area dedicata al ponte per famiglie.

- Due splendidi luoghi di intrattenimento - il London Theatre e il Carousel Lounge che offrono produzioni teatrali originali e intrattenimento dal vivo.

- Uno schermo a LED lungo 80 metri che racchiude una splendida promenade in stile mediterraneo di 96 metri, progettata come punto di incontro della nave con negozi, bar e ristorante.

- Sistemazioni confortevoli e innovative per soddisfare ogni esigenza che rispecchiano appieno la filosofia di MSC Crociere di voler mettere l'ospite al centro proponendogli 10 diversi tipi di cabina tra cui scegliere.

Cruise with confidence:

Da agosto 2020 gli ospiti di MSC Crociere navigano sotto la protezione del protocollo di salute e sicurezza, leader nel settore, che è stato sviluppato con il contributo del panel di esperti Blue-Ribbon, dimostrando di essere sicuro ed efficace. Questo protocollo è stato progettato per adattarsi alla situazione a terra e le misure in atto sono state modificate in base all'evoluzione della pandemia, per continuare a garantire la massima protezione possibile a ospiti ed equipaggio.

Le prenotazioni per tutti i viaggi di questo inverno e dell'estate saranno coperte dall’offerta Cruise with Confidence, in base alla quale la Compagnia ha già offerto una vacanza in crociera sicura, flessibile e divertente a oltre un milione di ospiti.

Gli ospiti che prenoteranno prima del 31 marzo 2022 potranno contare su una prenotazione flessibile - con la possibilità di riprogrammare gratuitamente la loro crociera fino a 15 giorni prima della partenza e 21 giorni per le prenotazioni Fly&Cruise.

Tutte le vacanze in crociera MSC sono ora aperte solo agli ospiti vaccinati. Una misura che durerà almeno fino all'inverno 2023. La linea continuerà a implementare le misure più appropriate per garantire che gli ospiti possano godere di una delle opzioni di vacanza più sicure.

Palermo: la bella metropoli della Sicilia

(Simon /Pixabay)
Ad un passo dall’Africa, nel cuore del Mediterraneo: una metropoli sospesa è la bella, dolce, a tratti confusa, Palermo. Una metropoli tutta da scoprire e conoscere per poter dire di conoscere il particolare animo siciliano. E’ una metropoli che ha attraversato la Storia ed i secoli adeguandosi al nuovo senza dimenticare mai e poi mai il passato, è stato terra di conquista e porto sicuro e, sappiamo bene, è passata dalla dominazione fenicia, a quella greca e romana per diventare poi capitale araba di cui ancora si respirano i profumi per diventare superba ed elegante con normanni, svevi, francesi e spagnoli.

Arrivarci è molto semplice: basta prenotare traghetti Sicilia, nel porto di Palermo sbarcano le maggiori linee nazionali ed internazionali rendendo veramente facile qualsiasi tipo di collegamento, una volta scesi a terra non manca certo il da fare!

5 luoghi insoliti di Palermo

1. Ballarò: il mercato per eccellenza. Da vedere assolutamente, una passeggiata tra bancarelle, profumi, sapori, voci e ritualità unica nel suo genere. E’ il vero mercato siciliano, nel cuore pulsante della bella metropoli sicula, un’atmosfera imperdibile e, cosa certa, non la si troverà da nessun’altra parte al mondo. Ballarò è situato tra a piazza Casa Professa ed arriva sino ai bastioni di corso Tukory verso Porta Sant’Agata.

2. Orto Botanico: in Via Lincoln, quasi mai citato nelle guide turistiche è in realtà uno dei luoghi più belli da scoprire, qui infatti vengono ospitate una vera pluralità di piante esotiche e mediterranee, alberi da frutto ed ovviamente il gigantesco ficus con i rami intrecciati da tempo vero e proprio simbolo della città.

3. Via dei Lattarini: nel centro storico, indubbiamente poco elegante, molto particolare. Qui un tempo sorgeva il ghetto e se ne vedono ancora le tracce basta osservare la cartellonistica e le insegne che riportano, spesso ben 3 alfabeti differenti.

4. Oratorio di Santa Cita, da scoprire per ammirare gli stucchi di un bianco mai visto sino ad ora! E’ l’oratorio della compagnia del SS. Rosario in Santa Cita inaugurato intorno al 1686. Molto baroccheggiante è carico, o stracaraico dipende dai gusti, di puti ed amorini. L’opera del maestro Serpotta, le posizioni di tutti i personaggi sono davvero plastiche tanto che paiono esser vivi.

5. Palazzina Quattro Pizzi, per ammirare il liberty! Quartier generale della nosta famiglia Florio sorge nel cuore dell’Arenella. Progettata completamente dall’architetto Giachery la trasformazione in residenza comprende quattro torrette angolari cuspidate in stile neogotico di gusto britannico.

Cosa mangiare a Palermo

Palermo, un pò come tutta la Sicilia, è il paradiso del buongustaio! Infatti c’è davvero l’imbarazzo della scelta sull’enogastronomia ma come sempre esiste ciò che si deve assaggiare!

Pane Panelle e Crocchè: un piatto tipico da assaggiare, street food per eccellenza. Frittelle di farina di ceci molto sottili all’interno del pane Mafalda o delle Scalette o della Focaccia e persino della Vastidda. Un panino insomma! Un panino ricco di carboidrati ma davvero ottimo.

Arancine: un mito! Da assaggiare possibilmente a Marina. Si tratta di una polpetta di riso ripiena! In genere con la carne (ragù) o al burro (con burro, mozzarella e prosciutto), ma le varianti.

Pani Ca Mieusa: ovvero panino con la milza! Una vera e propria arte palermitana, milza cotta e stracotta dentro un panino Vastidda.

Queste sono solo idee: in realtà si potrebbe andare avanti per molto ancora a raccontarvi tutto ciò che potete vedere o assaggiare a Palermo.

martedì 25 gennaio 2022

Puglia: Borgo Egnazia a caccia di nuovi talenti


SAVELLETRI DI FASANO (BR) – I mesi più freddi dell’anno sono in realtà quelli più “caldi” per chi lavora nel mondo dei viaggi e del turismo. È così per Borgo Egnazia, luogo simbolo dell’ospitalità pugliese nel mondo, ora in pieno fermento per l’organizzazione della nuova stagione 2022. La proprietà della famiglia Melpignano, situata a Savelletri di Fasano, annuncia per la prima volta una doppia data per il Recruiting Day, due giornate dedicate alla ricerca di nuove risorse da inserire nei diversi reparti dell’azienda. La ricerca dei talenti è uno dei punti chiave di Borgo Egnazia, realtà da sempre attenta alla valorizzazione del territorio e delle persone. Lavorare a Borgo Egnazia significa far parte di una grande azienda pugliese dalla forte vocazione internazionale, una opportunità di crescita personale e professionale. 

La ricerca è indirizzata sia a profili con esperienza sia a profili che si affacciano per la prima volta nel mondo dell’ospitalità di alta gamma. Le principali posizioni aperte sono per camerieri di sala, chef de rang, maitre, chef, hostess, capi partita di cucina, pasticceri, commis di cucina, camerieri ai piani, front office agent, local adviser, porter, reservation agent e stage in vari reparti aziendali. Voglia di mettersi in gioco in un contesto strutturato, dinamico e internazionale, passione per l’hospitality, esperienza commisurata al ruolo e conoscenza della lingua inglese sono le principali caratteristiche ricercate. Tutti gli interessati potranno scegliere se partecipare al Recruiting Day virtuale o in presenza: il primo si terrà il 14 febbraio sulle piattaforme digitali aziendali, il secondo è previsto il 15 febbraio a Borgo Egnazia, dove i candidati avranno l’occasione di conoscere maggiori dettagli sull’azienda e di sostenere un colloquio conoscitivo con i referenti delle risorse umane. 

L’annuncio dei Recruiting Days di Borgo Egnazia arriva pochi giorni dopo la notizia della certificazione Top Employers Italia 2022, con cui Borgo Egnazia è stata premiata per il terzo anno consecutivo, un grande traguardo che conferma la centralità e l’importanza che l’Azienda riconosce ai propri collaboratori. Top Employers Institute, infatti, è un programma di certificazione internazionale che permette alle aziende di valutare e migliorare il proprio ambiente di lavoro. 

Tutti i dettagli su come partecipare all’evento al seguente link: bit.ly/BE_RecruitingDay_2022

mercoledì 12 gennaio 2022

4 HOTEL: Bruno Barbieri chiude nuovamente la sua valigia e si prepara a otto nuove tappe

MILANO - Bruno Barbieri chiude nuovamente la sua valigia e si prepara a otto nuove tappe di 4 HOTEL, le iconiche sfide tra gli albergatori d’Italia. Per la prima volta in chiaro su TV8, da domani 12 gennaio, ogni mercoledì, alle ore 21.30, lo Chef stellato sarà protagonista e temutissimo arbitro delle gare tra gli hotel di alcuni dei luoghi più affascinanti d’Italia, nel nuovo ciclo di episodi dell’amatissima produzione originale Sky realizzata da Banijay Italia.

Questa volta, il viaggio di BRUNO BARBIERI 4 HOTEL da nord a sud nella Penisola farà il suo esordio a Venezia, per poi proseguire con le altre tappe: Toscana, Alto Adige, Milano, Lecce, Maremma, Abruzzo, Basilicata.

Otto nuovi episodi durante i quali gli hotel in gara, 4 per ogni serata, di diverse fasce di prezzo o categoria, si contenderanno il titolo puntando su tutto quello che secondo loro fa la differenza nella propria offerta. Nel rispetto del meccanismo di successo che ha reso questo show un cult, e che da oggi si arricchisce di un nuovo insidiosissimo livello di difficoltà.

Come sempre, l’esigentissimo e severo esperto di hôtellerie Bruno Barbieri e i concorrenti trascorreranno un giorno e una notte nei reciproci alberghi: dopo il check-in, sperimenteranno e metteranno alla prova accoglienza, stile, pulizia, eventuali servizi offerti dall’hotel e l’ospitalità di ciascun albergatore, la loro capacità di trasformare un semplice pernottamento in un’esperienza indimenticabile alla scoperta di un territorio.

L’indomani, dopo la colazione, faranno il check-out, dopodiché saranno chiamati a esprimere i propri giudizi che, da oggi, saranno su 5 categorie: i loro voti, da 1 a 10, valuteranno infatti location, camera, servizi, prezzo e, per la prima volta, la colazione, il pasto che ogni albergo che si rispetti considera il suo fiore all’occhiello.

Anche quest’anno alcune puntate tematiche mostreranno nuove frontiere e nuove tendenze dell’accoglienza e dell’hospitality: dai glamping della Maremma, ancora poco diffusi in Italia, dei veri e propri campeggi di lusso il cui nome è proprio un mix tra le parole “glamour” e “camping”, agli hotel low cost, che mostreranno come sia possibile soggiornare con pochi euro in città come Milano, il cui costo della vita non è così basso.

Conduttore, accompagnatore, osservatore e giudice della gara, per Barbieri il viaggio è sempre stato un elemento essenziale nella sua carriera: per lavoro, ma anche per passione, lo Chef ha viaggiato in tutto il mondo, senza mai mettere da parte il suo stile unico, sofisticato ed elegante, conquistando così sul campo il titolo di esperto in accoglienza alberghiera.

Durante le puntate di BRUNO BARBIERI 4 HOTEL, la sua grande esperienza da cosmopolita e viaggiatore nel mondo gli permette, sfoggiando il suo lato più ironico e pungente, di raccontare la sfida mettendo gli albergatori di fronte a piccoli e grandi imprevisti per valutarne la capacità di problem solving e l’attenzione al cliente.

Con i suoi voti, alla fine di ciascun episodio potrà confermare o rivoluzionare il verdetto risultante dai voti dei 4 protagonisti di puntata. Uno solo degli albergatori concorrenti si aggiudicherà così un contributo economico da reinvestire nella propria azienda.

PRIMA TAPPA: VENEZIA

Nel corso della prima puntata per la prima volta in chiaro su TV8 mercoledì 12 gennaio, alle ore 21.30, Bruno Barbieri farà tappa a Venezia, la città più iconica del mondo coi suoi ponti, la sua laguna, la sua storia millenaria e il suo inconfondibile romanticismo diffuso e percepibile in ogni calle. A gareggiare ci saranno “Ca' dei Conti” di Marco, il direttore; “Carnival Palace”, diretto da Matteo; “Palazzo Barbarigo”, con la proprietaria Nicoletta; e “Savoia & Jolanda”, con il suo direttore Jacopo.

“Ca' dei Conti”: è una struttura a 4 stelle in pieno centro storico, a due passi da San Marco ma lontano dai rumori delle folle dei turisti. Il suo stile è il tipico barocco veneziano, quello che ogni turista si aspetta da Venezia. Nel '700 la struttura è stata un orfanatrofio, poi abbandonata per molti anni; solo nel 2001 è stata trasformata in un hotel, di cui Marco è il direttore.

“Carnival Palace”: è un moderno hotel, aperto da pochi anni, che si trova nel popolare quartiere di Cannaregio e si affaccia direttamente sul canale. Ha uno stile moderno e ricercato con un bellissimo giardino perfetto per il relax, uno dei pochissimi a Venezia. Matteo è il suo direttore ed è sicuro che la sua struttura offra un'ottima alternativa a chiunque voglia vivere un'esperienza lontana dalle folle di turisti.

“Palazzo Barbarigo”: è una struttura di pregio che si affaccia direttamente sul Canal Grande, edificata nel '500 dalla famiglia del doge Barbarigo. Circa 100 anni fa la struttura è stata acquistata dalla famiglia di Nicoletta, che nel 1920 ha affittato un piano a Gabriele D'Annunzio. Nicoletta, con un passato da commercialista, ha deciso di prendere le redini dell'hotel e lo ha ristrutturato in stile Art Déco con colori molto scuri, decisamente una novità per Venezia.

“Savoia & Jolanda”: questo hotel storico si trova in una posizione invidiabile, sulla riva degli Schiavoni, a due passi da San Marco. Il suo nome viene dalla principessa Margherita di Savoia e sua sorella Jolanda che spesso alloggiavano proprio lì. Jacopo, il suo direttore, viene da una famiglia di albergatori ed è molto sicuro della sua struttura e della sua professionalità.

Il tavolo del confronto finale è stato registrato presso lo storico palazzo veneziano di Ca' Vendramin Calergi.

Il programma è stato realizzato nel pieno del rispetto della normativa relativa alle misure di contenimento del contagio da Sars-COV-2 nei luoghi di lavoro e delle direttive previste dal protocollo condiviso per la tutela dei lavoratori del settore cine-audiovisivo del 07/07/2020.

BRUNO BARBIERI 4 HOTEL è una produzione originale Sky realizzata da Banijay Italia. Condotto da Bruno Barbieri con la regia di Angelo Poli.

Autori Nicola Lorenzi, Stefano Martinelli e Leonardo Diana

sabato 1 gennaio 2022

Capodanno '22 celebrato a ritmo di pizzica a Expo Dubai

DUBAI - Countdown con La Notte della Taranta nel Capodanno più lungo al mondo, quello dell’EXPO Dubai che ha attraversato i fusi orari dei 192 Paesi partecipanti alla prima Esposizione Universale in Medioriente.

Il Padiglione Italia ha scelto l’Orchestra Popolare salentina, ambasciatrice ufficiale della pizzica nel mondo, per inaugurare il 2022.

Centinaia i visitatori che attratti dalla musica popolare scandita a ritmo di tamburello, hanno salutato l’arrivo del nuovo anno in piazza Italia tra luci e proiezioni sulla facciata del Padiglione ideato da Ratti e Rota, il cui concept è “la bellezza che unisce le persone”.

Sono ben 700 mila i visitatori che hanno varcato le soglie del Padiglione Italia dall’apertura di Expo Dubai, 7 i milioni gli utenti virtuali raggiunti nei primi tre mesi di attività ed eventi organizzati dal nostro Paese.

L’Orchestra Popolare, eccellenza musicale nel panorama della World Music, ha proposto una sequenza di travolgenti pizziche ipnotiche che hanno fatto ballare gli spettatori di Expo provenienti da ogni parte del mondo, nella notte colorata dai fuochi d’artificio.

Il Padiglione Italia ha accolto i musicisti Attilio Turrisi – chitarra battente, Carlo De Pascali – tamburello salentino, Giuseppe Astore – violino, Leonardo Cordella – organetto e tamburello, Salvatore Cavallo Galeanda – voce e tamburello, Consuelo Alfieri – voce e organetto, e i ballerini Lucia Scarabino, Serena Pellegrino, Ludovica Morleo, Fabrizio Nigro e il coreografo Mattia Politi. Una celebrazione condivisa con Alessio Bertallot Dj. 

Una vera festa popolare, come il Concertone della Taranta che nello scenario internazionale di Expo Dubai ha aperto ufficialmente le celebrazioni per il venticinquennale del più grande e importante festival di musica popolare d’Europa, capace di entusiasmare il pubblico con le sonorità e la danza della pizzica. 

Il ballo appartenente alla famiglia delle tarantelle, un tempo utilizzato come terapia di guarigione delle donne tarantate, è diventato simbolo di aggregazione e condivisione, di festa e di gioioso ritrovo in un rito contemporaneo che ha conquistato anche Expo Dubai. Una festa cominciata nel pomeriggio nell’iconica Al Wals Plaza: tremila i visitatori che hanno partecipato al concerto dell’Orchestra Popolare.

“Una grande opportunità per la Puglia e per La Notte della Taranta, ha evidenziato Massimo Manera presidente della Fondazione che ha guidato la delegazione a Dubai. Rappresentare la Cultura italiana a Capodanno nella spettacolare vetrina mondiale di progetti, idee e modelli innovativi ci rende particolarmente orgogliosi del lavoro svolto in sinergia con Pugliapromozione”.