mercoledì 13 ottobre 2021

Coldiretti, turismo: nel 2021 cresce solo il Mediterraneo

ROMA - Nel 2021 il turismo nel mondo cresce sono nei Paesi dell’Europa mediterranea (Italia, Spagna e Grecia) che fanno registrare un aumento dell’1,4% degli arrivi in netta controtendenza rispetto dal crollo del 40,3% a livello globale. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti divulgata in occasione dell’apertura del Ttg Travel Experience 2021, alla Fiera di Rimini.

Sulla base dei dati Unwto nei primi sette mesi dell’anno le aree piu’ colpite dalla pandemia – sottolinea la Coldiretti – sono l’Asia e il Pacifico con un crollo dell’81% ed il Medio Oriente con -50.5%. Il segno positivo del mediterraneo – precisa la Coldiretti – è la conseguenza di un netto balzo delle presenze nei mesi estivi che sono praticamente triplicate a giugno e raddoppiate a luglio.

La ripresa degli arrivi è stata spinta – precisa la Coldiretti – dall’avanzare della campagna di vaccinazione con la riduzione dei contagi ma anche dall’introduzione del green pass che ha favorito le riaperture di locali e ristoranti. Nonostante la positiva inversione di tendenza nei paesi dell’Europa del mediterraneo gli arrivi risultano di gran lunga inferiori a quelli dell’era pre covid con un -70.6% rispetto al 2019 secondo le elaborazioni Coldiretti su dati UNWTO. A livello internazionale quasi la metà degli esperti tuttavia ritiene che il ritorno alla normalità non avverrà prima del 2024 anche se segnali di miglioramento sono attesi già dal prossimo anno.

L’estate 2021 si è chiusa con 33,5 milioni gli italiani che hanno deciso di andare in vacanza per almeno qualche giorno facendo registrare una sostanziale stabilità rispetto allo scorso anno (-1%), secondo l’analisi Coldiretti/Ixe’ sulla stagione estiva, diffuso per la Giornata del Turismo che si celebra il 27 settembre. Le vacanze 2021 hanno evidenziato una netta preferenza degli italiani verso le mete nazionali – sottolinea la Coldiretti – per il desiderio di sostenere il turismo tricolore ma anche per i limiti e le incertezze ancora presenti per le mete estere più gettonate.

La conferma che l’emergenza Covid ha condizionato quest’anno la scelta del luogo viene dal fatto che – precisa la Coldiretti – ben un italiano su tre (33%) in vacanza è rimasto all’interno della propria regione e solo il 6% è andato all’estero prevede di andare all’estero. Se la spiaggia – spiega Coldiretti – è restata la meta preferita, ha tenuto il turismo in montagna e quello di prossimità con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane, per garantirsi maggiore sicurezza e distanziamento, mentre sono crollate le presenze nelle città.

Tra gli svaghi preferiti dei turisti italiani questa estate accanto ad arte, tradizione, relax e puro divertimento, dopo il lungo lockdown con le riaperture della ristorazione la ricerca del cibo e il vino locali è diventata la prima voce del budget delle vacanze Made in Italy nel 2021 con circa 1/3 della spesa per consumi fuori casa. L’Italia è leader mondiale incontrastato nel turismo enogastronomico – conclude la Coldiretti – grazie al primato dell’agricoltura più green d’Europa con 316 specialità ad indicazione geografica riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5266 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, la leadership nel biologico con oltre 80mila operatori biologici e la più grande rete mondiale di mercati di agricoltori e fattorie con Campagna.

domenica 19 settembre 2021

The Economist: è Copenaghen la città più sicura del mondo

(explorerbob /pixabay)

LONDRA - Per la prima volta la capitale danese raggiunge il vertice della classifica, solitamente occupato da Tokyo, Singapore o Osaka. Ma come si classifica la sicurezza di una città? Per lo studio i ricercatori hanno stilato un elenco di 76 parametri, tra cui la sicurezza digitale, quella sanitaria, quella legata alle infrastrutture, alla sicurezza personale e alla sicurezza ambientale. 

Ed è proprio questo ultimo criterio, inserito solo quest'anno, che ha permesso a Copenhagen di raggiungere il primo posto della classifica. Al secondo posto, nell'elenco generale, si trova Toronto, seguita da Singapore, Sydney e Tokyo. La prima città italiana presente nell'elenco, Milano, è al 27esimo posto, mentre Roma al 29esimo. 

Se analizzate separatamente, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, le varie categorie mostrano risultati piuttosto diversificati. Per la sicurezza digitale al primo posto si trova Sydney; per la categoria Sicurezza sanitaria sul primo gradino del podio si trova la città di Tokyo; la categoria Sicurezza delle infrastrutture è capitanata invece da Hong Kong; nella categoria Sicurezza personale padroneggia Copenhagen; e infine per la categoria Sicurezza ambientale il primo posto è stato attribuito a Wellington.

lunedì 16 agosto 2021

5 regali originali per la tua amica viaggiatrice


Stai pensando a cosa regalare a un'amica che ama viaggiare? Le soluzioni adatte ai viaggiatori non mancano affatto e saranno certamente in grado di far felice la persona cui sono destinate. Non hai idea di cosa si possa regalare a tema viaggio? La scelta è ampia e include opzioni economiche e alla portata di tutti, ma anche regali più costosi, capaci di rendere il viaggio comodo e piacevole. Ecco le principali idee regalo amica viaggiatrice!

1. Decori per la casa a tema viaggio

Presso la maggior parte dei negozi d'arredamento e sui principali e-commerce puoi reperire decori per parete davvero interessanti, che sembrano appositamente pensati per un'amica viaggiatrice. Una mappa del mondo stilizzata in metallo da appendere in soggiorno può essere un'idea eccellente, perfetta per una persona che ama viaggiare e per un'abitazione decorata in stile minimale o moderno. Esistono anche mappe più economiche ma altrettanto belle, che consentono di grattare via la patina superficiale e scoprire i dettagli della nazione visitata. Sono utili per tenere sempre a mente i viaggi effettuati. Per rimuovere la patina è sufficiente usare una monetina: al di sotto compare la mappa fisica o politica, impreziosita dai dettagli più importanti.

2. Gioielli a tema viaggio

Tra le idee regalo amica più interessanti figurano senza dubbio i preziosi a tema viaggio: potresti optare per un simpatico ciondolo a forma di mappamondo, per un braccialetto che raffigura un aeroplanino stilizzato, oppure per il monumento più iconico della città preferita dalla destinataria del regalo (il Colosseo, la Tour Eiffel, la Statua della Libertà, etc…)

3. Pochette da viaggio

Dai modelli basic a quelle più particolari, le pochette sono sempre ben accette. Le donne non possono farne a meno, essendo utili, carine e versatili. Una pochette può contenere il make up, la biancheria intima, il cavetto per caricare la batteria del telefono o qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Con la pochette non si sbaglia mai, soprattutto se è bella e ricca di tasche destinate ai vari oggetti!

4. Un trolley da viaggio

Il trolley è il miglior amico di chi ama viaggiare. Pratico, impermeabile, comodo, resistente e dotato di rotelle, è perfetto per portare con sé vestiti, trucco e tutto il necessario per un viaggio. Esistono modelli morbidi dotati di zip, che consentono di aumentare lo spazio a disposizione, perfetti per chi viaggia spesso in aereo ed ha poco spazio a disposizione. Potresti optare per uno di questi, considerata la loro capacità di rispettare le misure richieste dalle compagnie aeree per il bagaglio a mano!

5. Una notte in bed & breakfast

Se l'amica in questione ti ha rivelato uno dei suoi sogni in tema di viaggi, potresti pensare di regalarle una notte in un bed & breakfast, magari cumulabile con un soggiorno più lungo. Se, invece, volessi accompagnarla in una gita fuori porta, opta per una destinazione facile da raggiungere. Qualche idea? Un weekend nelle Langhe, in Piemonte, oppure presso le splendide terme di Saturnia, in Toscana, note per le loro vasche bianche, o ancora, a Roma, a caccia degli inestimabili tesori storico artistici della Capitale.

venerdì 23 luglio 2021

Reportage Mykonos: tra paesaggi mozzafiato & variante Delta


EDOARDO GIACOVAZZO -
L’ isola di Mykonos, famosa per le feste che si tengono durante l'estate e le sue spiagge, quest’anno ha subito il contraccolpo della variante delta.

Nel video reportage che ho realizzato troverete informazioni, immagini stupende e alcuni club di Mykonos che ho visitato.

Lo stop alla musica, alle feste e i locali chiusi entro le 1:00 ha creato una realtà distorta per la regina delle isole delle Cicladi.

Tantissimi turisti da tutto il mondo hanno affollato l’isola già dai primi giorni di Luglio (sembrava la settimana di ferragosto), causando traffico, folla e prenotazioni sold out nelle spiagge.

La variante delta, però, non ha scalfito minimamente le bellezze di quest’ isola; come i suoi tramonti, la downtown, le sue spiagge e i suoi paesaggi unici.

Sicuramente consiglierei di vivere quest’ isola dell’Egeo in mesi meno affollati e soprattutto senza disagi da covid e affini, che limitano notevolmente la permanenza del viaggio.

Le complicazioni per i viaggiatori non sono poche in questa pandemia, dal Green pass al plf, dal tampone ai voli cancellati, dai focolai alle restrizioni, in breve uno stress.

Da buon ottimista però vi confesso che “Anche se è tutto più difficile, complicato e limitativo… vale sempre la pena viaggiare”. (E.G.)

giovedì 15 luglio 2021

Alla scoperta di Amsterdam: i luoghi più particolari e curiosi da visitare


Piuttosto di frequente capita di ammirare tramite il web numerose mete e destinazioni famose, alla ricerca magari di qualche occasione dell’ultimo secondo. D’altro canto, il web e i dispositivi mobili hanno modificato radicalmente anche questo settore, così come tanti altri, come ad esempio quello dell’intrattenimento online, con la diffusione di portali sempre più sicuri e affidabili come si può notare su casinoonlineaams.com.

Avete già viaggiato nella capitale olandese? Questi consigli, però, vi permetteranno di ammirare Amsterdam da un nuovo punto di vista, facendolo attraverso delle passeggiate molto romantiche, ma anche andando alla scoperta di luoghi di grande cultura, piuttosto che conoscendo per la prima volta storia e tradizioni locali.

Maison Rembrandt

L’arte, lo sappiamo alla perfezione, è uno dei punti di forza della capitale olandese, che ha dato i natali a tanti artisti celebri. In compagnia di de Vermeer, ma anche di Rubens piuttosto che di Van Gogh, uno degli artisti più conosciuti e apprezzati al mondo, ecco che troviamo anche Rembrandt. Si tratta di una delle figure di maggior pregio e spicco di tutto il panorama artistico olandese.

È chiaro che l’impatto di visitarlo nei musei è forte, ma lo sarà ancora di più andare a visitare direttamente i luoghi in cui questo celebre artista ha passato gran parte della sua vita, in maniera tale da respirare anche le atmosfere in cui questa celebre figura di spicco culturale e artistica olandese ha vissuto per tanto tempo.

De Poezenboot, un gattile spettacolare sull’acqua

Se avete un gatto, sicuramente avrete sentito parlare di come a questi felini non piace proprio l’acqua. Ebbene, ad Amsterdam esiste un vero e proprio gattile sull’acqua. Si tratta di una struttura che è nata dall’idea di un’amante dei gatti ben più di cinquant’anni or sono.

Ebbene, al giorno d’oggi, il gattile De Poezenboot non fa altro che dare un rifugio e del cibo ai gatti che sono stati abbandonati e che stanno aspettando di essere adottati. Tutti i giorni, a parte il mercoledì e la domenica, nell’orario che va dalle 13 fino alle 14, ecco che il gattile si può visitare e chi ha l’intenzione di adottare un micio può indubbiamente farsi un’idea su quello che più cattura la propria attenzione e, ovviamente, conquista il cuore.

Una Haarlem diversa e la biblioteca pubblica

Nel momento in cui si sente nominare Haarlem, è chiaro che il primo pensiero corre inevitabilmente verso uno dei quartieri più famosi in tutto il mondo, che si trova a New York e che ospita una delle più importanti e longeve comunità afroamericane degli Stati Uniti, che dà il nome tra l’altro alla nota compagine di funambolici giocatori di pallacanestro, ovvero gli Harlem Globetrotters, che hanno fatto spesso capolino anche in tour in Italia.

In pochi, però, sono a conoscenza del fatto che esiste una città che riporta il medesimo nome (con una a in più) e che si trova nella periferia di Amsterdam. Questa porzione della capitale presenta un fascino indiscutibile, dal momento che c’è la possibilità di scoprire tantissimi monumento e tesori architettonici che risalgono addirittura fino al XIII secolo.

Come si può facilmente intuire, il vostro viaggio alla scoperta di una capitale olandese differente rispetto a quella che viene descritta e narrata di solito, potrebbe utilmente proseguire presso un’altra “istituzione” della città, ovvero la biblioteca pubblica di Amsterdam. Nel caso in cui abbiate una grande passione nei confronti dei libri, è chiaro che un’occasione simile non si può affatto perdere. Stiamo facendo riferimento a una visita della Openbare Bibliotheek, che si caratterizza per essere una struttura veramente imponente e spettacolare.

Infatti, può contare sulla bellezza di ben sette piani ed è proprio questo il motivo per cui può vantare un record di tutto rispetto, visto che viene considerata come la biblioteca più grande di tutto il Vecchio Continente. All’ultimo piano ci sarà la possibilità anche di mangiare qualcosa in una caffetteria che offre un panorama davvero unico su tutta la città.

domenica 11 luglio 2021

Sicilia, non solo spiagge


Chi pensa che le vacanze in Sicilia siano fatte solo di spiagge, calette e isolotti da visitare, si sbaglia di grosso.

La Sicilia, come tutto il resto della nazione, è ricca di luoghi nascosti visitabili solo attraverso escursioni a piedi, motivo per il quale gli amanti del trekking sanno bene che su quest’isola felice, esistono tantissime meraviglie naturali (e non) da scoprire e visitare.

Andiamo a vedere quindi quali sono, in modo da arrivare preparati, una volta raggiunta l’isola.

Trekking in Sicilia – Esperienze indimenticabili

Partiamo con il dire che la Sicilia è servita benissimo dal punto di vista dei trasporti, i traghetti per Palermo e le altre città siciliane sono numerosi ed attivi tutto l’anno.

Anticipato questo, entriamo nel vivo dell’argomento, andando a curiosare più da vicino sui percorsi di trekking siciliani più belli.

1. Scalata al Cratere Vulcano

Nell’ Isola di Vulcano, sorge un cratere altissimo che può essere raggiunto attraverso una scalata dalla base del vulcano.

Il percorso ha una lunghezza di 800 metri, ma con un dislivello di 386, motivo per il quale può essere ritenuto adatto per principianti ma necessita comunque di essere affrontato con il dovuto abbigliamento.

La durata per arrivare fino alla cima del vulcano dura circa 50 minuti ed avviene tramite sentieri prettamente sabbiosi.

Inutile dire che la meraviglia sta nella scalata stessa, nei paesaggi che è possibile vedere e dalle foto mozzafiato che verrà voglia di scattare.

2. Il sentiero di Monte Monaco

Vicino San Vito Lo Capo, precisamente ad est, è possibile scorgere il Monte Monaco.

Un sentiero di trekking molto gettonato è proprio quello che inizia dalla strada comunale di Mondello e finisce sulla cima del monte.

Questo tragitto è facilmente effettuabile anche da persone inesperte, in quanto è ricco di segnaletica utile all’orientamento.

Il bello di questo percorso sta nella rigogliosa flora mediterranea, e nei resti di una cava di marmo collocata proprio sulla cima del monte.

Il punto d’arrivo è segnato da una croce, vicino alla quale è possibile lasciare un ricordo.

3. Parco dei Nebrodi

Spostandoci verso Messina ci imbattiamo con il Parco dei Nebrodi, che 365 giorni all’anno, offre meraviglie da scoprire.

Con le ciaspole, o con le scarpe da trekking, questo Parco appartenente all'area protetta siciliana sa sempre sorprendere chi lo visita.

Al suo interno vengono fatte tantissime iniziative utili all’educazione ambientale, motivo per il quale le passeggiate al suo interno sono perfette anche per le famiglie con bambini piccoli.

Il paesaggio appare ricco di affioramenti calcarei e animato da alture con tratti dolomitici.

4. Parco della Favorita

Il Parco della Favorita non è altro che una grande distesa naturale appartenente al comune di Palermo, perfetto non solo per fare trekking ma anche per correre e andare in bici.

Questo parco è ritenuto il primo polmone verde della città, infatti sono molte le mamme ed i papà che decidono di perdersi in lunghe passeggiate lungo gli stradelli di quest’area verde.

Un altro consiglio da seguire, magari di rientro da qualche splendida escursione, è quello di dedicarsi un pit-stop gastronomico in qualche locale del posto, per toccare con mano non solo le bellezze paesaggistiche, ma anche quelle culinarie.

(ventoargentato /Pixabay)