giovedì 29 settembre 2022

Protocollo Msc Crociere: dal 1° ottobre nuove regole d'imbarco

NAPOLI – MSC Crociere ha annunciato un allentamento delle regole d’imbarco a partire dal 1° ottobre 2022 previste dal protocollo di salute e sicurezza.

Per tutti coloro che si imbarcheranno nel Mediterraneo, in Nord Europa, nel Mar Rosso, ai Caraibi e alle Antille non sarà più previsto l’obbligo di vaccinazione da Covid19, anche se la stessa rimane fortemente raccomandata. Nelle stesse aree geografiche agli mbarcanti che risultano completamente vaccinati (due dosi di vaccino o una dose di Johnson & Johnson) non sarà più richiesto di presentare l’esito negativo del tampone, che rimane tuttavia consigliato.

L’obbligo di presentare un certificato con esito negativo di un test antigenico o molecolare, effettuato entro le 48 ore dall’imbarco, rimane solo per gli ospiti che non sono completamente vaccinati, che sono guariti dal Covid19 senza nessuna dose di vaccino oppure che hanno un’esenzione dal vaccino a causa di condizioni mediche con QR code.

Per tutti gli ospiti che andranno in crociera, invece, negli Emirati Arabi Uniti o in Qatar, resta obbligatoria la vaccinazione completa da Covid19 a partire dai 16 anni. Anche per queste crociere decade l’obbligo del tampone entro le 48 ore dall’imbarco (tranne per chi imbarca da Doha), che resta comunque fortemente consigliato, mentre viene richiesto obbligatoriamente solo ai minori di 16 anni non in possesso del certificato di vaccinazione completa.

Infine, per i viaggiatori in partenza per una delle MSC World Cruise o per Grand Voyages, rimane vigente l’obbligatorietà del vaccino da Covid 19 dai 12 anni in su e del test antigenico o molecolare da effettuare nelle 48 ore prima dell’imbarco (dai 5 anni in su).

Per maggiori informazioni sui requisiti specifici per ogni itinerario è possibile visitare la sezione dedicata del sito ufficiale di MSC Crociere https://www.msccrociere.it/misure-di-salute-e-sicurezza.

giovedì 22 settembre 2022

Cosa fare durante una vacanza sull’isola d’Elba

Tra le località turistiche più conosciute d’Italia rientra sicuramente l’isola d’Elba. Si tratta dell’isola più grande dell’arcipelago toscano ed è la terza isola più grande d’Italia, dopo la Sicilia e la Sardegna. Ogni anno tantissimi turisti provenienti da tutt’Italia (e non solo) fanno a gara per trascorrere qualche giorno sull’isola, immergendosi nella natura incontaminata e nelle acque cristalline che lambiscono le spiagge dorate.
 
Raggiungere l’isola con il traghetto

Il mezzo di trasporto principe per raggiungere questa splendida isola è il traghetto. Ormai esistono svariati traghetti isola d’Elba il che rende molto semplice raggiungerla, anche nei mesi non estivi. Tuttavia, se si è intenzionati a visitarla, è sempre consigliabile controllare in anticipo gli orari delle tratte e prenotare i biglietti, in modo da essere preparati e organizzare al meglio il proprio viaggio.
Cosa visitare una volta giunti sull’isola d’Elba

In molti pensano che l’isola d’Elba abbia da offrire “solamente” spiagge mozzafiato e natura incontaminata, in cui potersi rilassare lontani dalla frenesia delle giungle urbane. Tuttavia, non è affatto così. Una volta giunti sull’isola, infatti, è possibile fare tantissime attività e visitare svariati punti turistici che vale la pena vedere almeno una volta nella vita.
 
Acquario dell’Elba

L’acquario dell’Elba è una struttura privata situata a Marina di Campo. Questo acquario è considerato uno fra i più completi per ammirare le diverse specie del Mediterraneo. Nello specifico, ospita 150 specie dell’Arcipelago Toscano, più un settore tropicale, per un totale di 85 vasche e 250.000 litri d’acqua. Tra gli animali che è possibile ammirare, vi sono le tartarughe Caretta caretta, le cernie, le murene, le razze, i pesci civetta ed i polpi. In questo acquario ha vissuto anche il famoso Polpo Paul, noto per i suoi pronostici durante i Mondiali di calcio del 2010. L’acquario può essere visitato durante la stagione estiva dalle 9.00 alle 23.30, mentre negli altri periodi fino alle 20.
Area archeologica della Linguella

L’area archeologica della Linguella è una zona di Portoferraio che racchiude l’omonima torre, il Museo Archeologico e la Villa Romana. Quest’ultima è una tipica villa marittima dell’età Imperiale, che rappresenta perfettamente le case degli aristocratici durante quel periodo. Nel museo, invece, possono essere ammirati reperti etruschi e romani, provenienti sia da ritrovamenti terrestri che marini, come anfore, armi, relitti ecc. La torre, chiamata sia della Linguella che del Martello, è una costruzione militare dalla forma ottagonale, edificata per difendere il porto dagli attacchi nemici. La sua particolarità è l’insieme di colori: pareti di mattoni rossi, spigoli in calcare rosa, e rifiniture di marmo bianco. Per raggiungere quest’area, bisogna camminare lungo la darsena medicea, e, dopo aver superato il cancello, ci si trova dinanzi alla torre, i resti della villa sono a sinistra.
Capolivieri

Si tratta di una delle località più caratteristiche dell’isola, che ogni anno attira sempre più turisti. È uno splendido borgo medievale arroccato in cima a una collina con ben quattro rioni: il Fosso, la Torre, la Fortezza ed il Baluardo. Il centro storico di questo magnifico borgo è caratterizzato da un’affascinante piazza vista mare, da vicoli pittoreschi e casette alte e strette che ricordano tempi ormai lontani.

mercoledì 7 settembre 2022

A Doha la cerimonia di battesimo della MSC World Europa


DOHA/GINEVRA – La Divisione Crociere del Gruppo MSC, in collaborazione con Qatar Airways, ha annunciato oggi che la cerimonia di battesimo della nuova ammiraglia di MSC Crociere, MSC World Europa, si terrà il 13 novembre a Doha, capitale del Qatar, dove verrà inaugurato ufficialmente il nuovo Grand Cruise Terminal della città. L’evento testimonia l'impegno di MSC nei confronti del Qatar e la crescente importanza del Medio Oriente, dove MSC Crociere è leader di mercato, supportando inoltre l'impegno fissato dalla Vision 2030 del Qatar di triplicare il numero di turisti internazionali in visita nel Paese entro quell'anno.

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC, ha dichiarato: "Siamo incredibilmente orgogliosi del fatto che a novembre battezzeremo a Doha la nostra nave da crociera più innovativa, nonché la più grande al mondo a basso impatto ambientale. MSC World Europa rappresenta il futuro delle crociere, un nuovo concept che offrirà ai nostri ospiti un’esperienza di crociera inedita e indimenticabile, per questo l’evento di lancio si svolgerà in una delle sette nuove Meraviglie Urbane del Mondo insieme all’inaugurazione del nuovo magnifico Grand Cruise Terminal della città."

"Il Qatar continuerà a svolgere un ruolo fondamentale nella nostra strategia di espansione nella regione del Golfo, poiché vediamo una maggiore richiesta da parte dei nostri ospiti di visitare questa parte del mondo culturalmente molto ricca e ancora del tutto sconosciuta. Vorrei inoltre ringraziare Qatar Airways per la partnership collaborativa e per il suo sostegno alla realizzazione di questo evento."

"Celebreremo l'entrata in servizio dell'attesissima MSC World Europa, la prima della nostra pionieristica 'World Class' di navi che vanta tecnologie marine e di ospitalità a bordo a prova di futuro, soluzioni ambientali all'avanguardia e un design rivoluzionario e ultramoderno. MSC World Europa sarà la nave passeggeri più grande ed ecologicamente più performante a salpare da Doha, e da tutto il Medio Oriente, accoglierà ospiti da tutto il mondo per la stagione invernale 2022/2023".


La cerimonia di battesimo sarà un evento glamour e ricco di star, celebrato con un'eccezionale varietà di spettacoli e intrattenimento dal vivo, comprenderà il tradizionale momento della rottura della bottiglia sullo sfondo dello splendido skyline di Doha illuminato da fuochi d'artificio. Ulteriori dettagli sull'evento saranno resi noti prossimamente.

Sua Eccellenza Akbar Al Baker, Presidente di Qatar Tourism e Chief Executive del Gruppo Qatar Airways, ha commentato: "Il Qatar ha compiuto passi importanti per posizionarsi come destinazione di livello mondiale per i crocieristi e la cerimonia di battesimo di MSC World Europa a Doha è un altro evento di grande rilevanza per la crescita del settore turistico. Poiché il Qatar attribuisce grande importanza alla sostenibilità, è giusto ospitare questa cerimonia per una nave da crociera così attenta all'ambiente in occasione dell’inaugurazione del nuovo Grand Cruise Terminal, una struttura all'avanguardia che pone saldamente il Qatar sulla mappa delle navi da crociera e posiziona Doha come uno dei porti più moderni al mondo".

La cerimonia si svolgerà presso il nuovissimo Grand Cruise Terminal di Doha, una struttura all'avanguardia di 24.000 metri quadrati che gestirà fino a 28.000 passeggeri al giorno e avrà la capacità di ospitare due navi da crociera al giorno. I crocieristi potranno ammirare, tra le altre cose, un incredibile acquario all'interno del terminal e una galleria dedicata all’arte islamica.

La nave partirà per il suo viaggio inaugurale il 20 dicembre, offrendo crociere di 7 notti verso Doha, in Qatar, Dubai, Abu Dhabi e Sir Bani Yas Island, negli Emirati Arabi Uniti, oltre a Dammam, in Arabia Saudita. Per la prossima stagione invernale anche MSC Opera offrirà itinerari di 7 notti nella regione del Golfo verso Dubai, Abu Dhabi e l'isola di Sir Bani Yas, oltre a due destinazioni in Oman: Muscat e Khasab.

Da marzo 2023 MSC World Europa si sposterà poi nel Mediterraneo, dove offrirà crociere di 7 notti verso i porti italiani di Genova, Napoli e Messina, oltre a La Valletta a Malta, Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia.

mercoledì 3 agosto 2022

Mykonos TV Reportage: tra Natura & Aperitivi

EDOARDO GIACOVAZZO - Il nuovo modo di Viaggiare cool è wild tra natura e paesaggi incontaminati. Certo, non mancano le serate e gli aperitivi, ma nella vacanza il ruolo centrale è lei: il nostro pianeta Terra. 


Viviamo in un paradiso terrestre (simile a quell'"Eden" decantato dal nostro Dante Alighieri) che va rispettato, tutelato e vissuto. Mykonos offre questo bel mix di natura & divertimento con tantissime possibilità di viviere appieno le emozioni. 


Non da meno, anzi, la nostra amata Puglia che spesso non scopriamo abbastanza o per niente. Cosa fare allora? Godetevi la natura e le sue bellezze prima che l' uomo distrugga questa meraviglia.


Ferragosto: boom crociere nei porti italiani


NAPOLI – I porti italiani faranno registrare numeri record per il periodo di Ferragosto, confermando che il Belpaese resta la principale meta crocieristica del Mediterraneo. Ben 11 delle 19 navi della flotta MSC Crociere, infatti, toccheranno l’Italia, arrivando complessivamente ad effettuare quasi 60 scali in 16 porti italiani per le crociere di Ferragosto, e movimentando complessivamente 217.000 passeggeri.

Genova, Napoli, Civitavecchia, Palermo e Bari saranno le città che beneficeranno maggiormente dell’indotto turistico ed economico generato, grazie all’arrivo di più di una nave della flotta, dovuto alla presenza di passeggeri che hanno scelto MSC Crociere per questa festività.

“Anche per questa estate l’Italia e il Mediterraneo sono protagoniste indiscusse della programmazione MSC Crociere. Sono tanti gli italiani che hanno scelto di trascorrere il Ferragosto a bordo delle nostre navi, grazie alla ricca offerta di itinerari e alla presenza di un numero di destinazioni raggiungibili con le nostre unità.

Tra le mete scelte dai nostri connazionali per festeggiare il Ferragosto non dimentichiamo, naturalmente, il Nord Europa, con la suggestive crociere dei Fiordi o capitali baltiche e i Caraibi. Il boom di crocieristi conferma che gli sforzi per far ripartire tutte le nostre navi della flotta sono stati premiati e che le vacanze in crociera sono in cima alla lista delle preferenze degli italiani e non solo.

Ma sono moltissime anche le persone che stanno già pianificando le vacanze dell’autunno e dell’inverno non solo nel Mediterraneo, ma anche ai Caraibi, negli Emirati Arabi e nel Mar Rosso, dove abbiamo un nuovo imperdibile itinerario che in una settimana prevede tappe in Arabia Saudita, Egitto e Giordania. Puntiamo tutto sulla nostra ricca offerta di destinazioni e personalizzabile a bordo in base alle esigenze dei singoli viaggiatori, con un'attenzione particolare alla qualità, all’offerta gastronomica e all’intrattenimento. Il tutto all’insegna della sostenibilità ambientale grazie ad una flotta di navi tra le più moderne del settore e dotate di tecnologie all’avanguardia”, ha aggiunto Leonardo Massa, Managing Director di MSC Crociere.

L’attenzione all’ambiente ha un ruolo fondamentale in MSC Crociere, che ha elaborato un Piano d'Azione per la Sostenibilità con il coinvolgimento attivo dei dipendenti e dei partner esterni, con l’obiettivo di arrivare alle zero emissioni di anidride carbonica entro il 2050. Il piano si sviluppa su sei direttrici fondamentali per la compagnia: transizione verso le zero emissioni nette, monitoraggio del consumo di risorse e rifiuti, sostegno per le persone della Compagnia, investimenti nel turismo sostenibile, costruzione di terminal più ecologici e approvvigionamenti green.

Per le prossime stagioni l’offerta è destinata a crescere ulteriormente perché, alla fine del 2022, arriveranno in flotta due nuove navi, MSC World Europa e MSC Seascape, mentre nella primavera del 2023 arriverà MSC Euribia, portando quindi la flotta a ben 22 unità.

MSC World Europa, l’attesissima nuova ammiraglia della flotta è la prima della World Class, con 22 ponti, 47 metri di larghezza, 2.626 cabine e oltre 40.000m di spazi comuni è una nave totalmente innovativa che rappresenta il futuro delle crociere. MSC World Europa sarà infatti la prima nave alimentata a GNL della flotta di MSC Crociere e la più grande al mondo ad utilizzare quello che attualmente è il combustibile fossile più pulito al mondo.

La nuova ammiraglia per tutta l’estate 2023 sarà di casa a Messina per le crociere nel Mediterraneo occidentale. Il Gruppo MSC ha anche firmato un’intesa con Fincantieri per la costruzione di due nuove navi per il brand di lusso Explora Journeys che entreranno in servizio nel 2027 e 2028, e che potranno utilizzare il carburante a idrogeno per alimentare una cella a combustibile da sei megawatt che consentirà alle navi stesse di funzionare con i motori spenti durante le soste in porto, quindi senza produrre alcuna emissione nell’ambiente.

giovedì 21 luglio 2022

A spasso nel tempo a Cagliari

StephanieAlbert/Pixabay
Che tutta l’isola sarda sia stata nei millenni terra di conquista è cosa nota. I tantissimi turisti che vi approdano, amano visitarne tutte le mete possibili e, fra queste, c’è Cagliari, capoluogo di regione. Quando si visita questa città e la zona in cui si trova si ha la sensazione di andare a spasso nel tempo, date lenumerose testimonianze di un antichissimo passato.

Fondata nel Neolitico (6000-3000 A.C.), Cagliaridiventò un’autentica città dopo molti secoli di colonizzazione, grazie ai popoli Fenicio e Punico, che intesero esaltarne la favorevole posizione geografica al centro del Mediterraneo, rendendola un porto commerciale di grande importanza.

Le origini del suo nome non sono chiarissime, avendo subìto diverse trasformazioni nei secoli, di certo si sa che deriva da Karalis, nome espressione della lingua protosarda, parlata dai Sardi che provenivano dall’Asia Minore. I Romani lo trasformarono in Caralis, fino poi a diventare Cagliari per influenza spagnola.

Per non rinunciare alle emozioni di questo viaggio millenario, i visitatori approfittano dei numerosi collegamenti marittimi e delle offerte traghetto per Cagliari da Civitavecchia. Da Civitavecchia, porto laziale, ci sono, infatti, continue partenze per Cagliari, con traghetti su cui è possibile imbarcare un mezzo personale e dove è consentito portare anche gli animali domestici.

Cagliari, città quasi fantastica


La bellezza di Cagliari ha ispirato i commenti di moltissimi viaggiatori illustri. David Herbert Lawrence, scrittore britannico autore del famosissimo “L’amante di Lady Chatterley”, nel 1921 l’ha definita città “di pietra, nuda e in salita, simile a una Gerusalemme bianca”, città “quasi fantastica” tra l’azzurro del mare e le rocce di calcare bianco. Cagliari fu fondata dai Fenici, colonizzata dai Cartaginesi, poi dai Romani, contesa tra Pisani e Spagnoli e gestita a lungo dal governo deiPiemontesi.

Questo capoluogo sardo custodisce nei palazzi, nelle chiese, nelle opere d’arte, nella lingua, tutti i pregevoli segni della sua storia lunga e piena di accadimenti. I suoi monumenti ne testimoniano la storia plurimillenariacon le rovine della Caralis punica e romana, gli edifici di derivazione pisana, aragonese e spagnola, risalenti al Medioevo e al Rinascimento fino agli splendidi palazzi Liberty, sorti più recentemente fra '800 e '900.

Cosa vedere a Cagliari


In cima al colle Castello, si trova la Cittadellafortificata di epoca medievale, con mura bianche e alte torri. Fra le stradine dei suoi quartieri, un tempo luogo dipotere civile, militare e religioso, si respira la storia della città, con botteghe artigiane, trattorie, mercatiinframmezzati da veri tesori quali resti archeologici, musei e chiostri.

Ma a Cagliari c’è anche una natura prorompente, come le sue aree lagunari popolate da una preziosa fauna, parchi verdi, spiagge meravigliose e tanta vita notturna. Sempre continuando il percorso storico, si offre al visitatore il Bastione di Saint Remy, costruito dall’omonimo barone, primo viceré piemontese, tra il 1896 e il 1902. Importante è anche il Santuario di Bonaria, un complesso religioso che risale al XIV secolo, costruito da Alfonso d’Aragona in segno di gratitudine per la difficile vittoria sui Pisani.

Da non perdere la Cattedrale di Santa Maria costruita nel 200 in stile gotico, riconosciuta cattedrale nel 1258.L’elenco si aprirebbe, poi, a numerosi altri luoghi da visitare, difficile da elencare tutti, ma di sicuro si può dire che è preferibile concludere il tour con il Palazzo Civico, edificio in calcare bianco, testimonianza pregevole di una commistione di elementi gotico-catalani e motivi Art Nouveau.

mercoledì 29 giugno 2022

In Groenlandia in crociera, tour di 22 giorni tra isole da sogno

GINEVRA - MSC Crociere ha inserito nella programmazione estiva un tour epico tra isole da sogno in grado di arrivare fino alla misteriosa e immensa Groenlandia. La “Terra verde” rappresenterà il culmine di un’esperienza da favola di un viaggio unico a bordo di MSC Poesia, in partenza il 10 luglio da Warnemunde, in Germania, alle porte di Berlino.

22 giorni tra soste e navigazione nei mari del nord con tappe nel Regno Unito, Islanda e Isole Orcadi, in Scozia, a contorno di una magica traversata verso gli estremi dell’Oceano Atlantico. Una volta giunti in Groenlandia tappa a Nuuk, la capitale più a Nord del mondo raggiungibile solo via mare o via aereo. Porto peschereccio, è il più grande centro commerciale, si trova alla bocca del fiordo Godthåbsfjorden, sulla costa occidentale dell'isola, a circa 240 km a sud del Circolo polare artico e a circa 10 km dalle coste del Mare del Labrador, sulla costa sud-occidentale del Paese.

Sulla città incombe la maestosa montagna Sermitsiaq, che può essere vista da ogni angolo della località; Poi sarà la volta del grazioso villaggio colorato di Ilulissat, capoluogo del comune di Avannaata, il cui nome significa gli iceberg, proprio in questa zona si staccano immensi blocchi dal ghiacciaio di Icecap, largo 5 km e di spessore sconosciuto, il più grande ghiacciaio del mondo al di fuori dell'Antartide. La maggior parte degli iceberg sostano poi nel fiordo gelato, il Kangia, una delle mete più ambite del turismo groenlandese, Patrimonio dell'umanità dal 2004.

Mozzafiato sarà il passaggio nello stretto di Prins Christian Sund, caratterizzato da un gruppo di isolette a sud in cui si trova Capo Farvel, all'estremo meridionale della costa, tra Oceano Atlantico ad est e Mare del Labrador ad ovest. Luogo noto per i suoi imponenti ghiacciai, montagne, cascate, iceberg e fiordi. Oltre per l’osservazione della fauna selvatica. Un corso d'acqua semplicemente spettacolare, che si apre solo in estate quando gli enormi blocchi di ghiaccio si sciolgono, questo percorso seducente merita di essere esplorato, con i suoi paesaggi sorprendenti punteggiati da svettanti montagne innevate, magnifici ghiacciai e scogliere di granito.

Chiude l’esperienza groenlandese la suggestiva città di Qaqorto, la più grande città del sud della Groenlandia, oltre 3.000 abitanti, il suo nome significa la bianca, anche se d'estate qui sbocciano innumerevoli fiori selvatici di ogni colore. Si trova a 450 km in linea d'aria da Nuuk (anche se il percorso via terra è molto maggiore); si può raggiungere con traghetti e voli giornalieri, ma anche con il trekking da alcune cittadine limitrofe. In questa città vengono prodotti i mantelli di pelle di foca. Qaqortoq, dato il clima relativamente tiepido, vanta l'unica fontana della Groenlandia, alla cui base vengono scritti i nomi dei cittadini vivi e morti in lettere d'ottone; vi si trova un museo sulla storia e la cultura del luogo, ed anche un'enorme scultura di roccia, Stone and Man di Aka Høegh. Ma Qaqortoq è soprattutto il punto di partenza di escursionisti che si dirigono verso vicine attrazioni turistiche: il lago Tasersuaq, il Cairn di Peter e la principale, Hvalsey, un antico insediamento scandinavo di cui sono rimaste solo rovine: qui, secondo gli annali islandesi (dove è chiamata Flateyjarbók) nel XV secolo vi furono molti roghi di streghe.

L’itinerario completo Partenza da Warnemunde (Berlino, Germania),Tappe a Akureyri Isafjordur, (Islanda), passaggio per lo stretto di Prins Christian Sund, Nuuk, Ilulissat, Qaqortoq

Groenlandia; Reykjavik(Islanda); Kirkwall (Isole Orcadi) Copenhagen (Danimarca) Warnemunde (Berlino, Germania)

mercoledì 25 maggio 2022

Estate 2022: è boom per Sardegna, Sicilia e Puglia


ROMA - È boom per Sardegna, Sicilia e Puglia, sul podio delle preferenze degli italiani per le vacanze dell'estate 2022.

«Ma niente vacanze sdraiati al sole, piuttosto viaggi-esperienza: l’ideale anche per i gruppi di amici che vogliono partire insieme o per chi è solo e vuole fare nuove conoscenze e (perché no?) trovare anche l’amore» puntualizza Emma Lenoci, fondatrice di Vamonos Viaggi Eventi Srl (vamonos-vacanze.it), che in un momento così critico come questo ha deciso di mettersi in gioco e di rischiare comprando grandi pacchetti dalle compagnie per poter offrire ai viaggiatori i prezzi migliori.

«Molte compagnie aeree stanno infatti registrando prenotazioni che si attestano a livelli pre-pandemici e con l’impennata delle prenotazioni aumentano anche i prezzi» spiega Emma Lenoci.

Quali sono le mete più gettonate di quest’anno? «Sardegna, Sicilia e Puglia sono in testa, senza dimenticare le vacanze in barca a vela per le quali stiamo già registrando il tutto esaurito» risponde Emma Lenoci, che ora si sta adoperando per riuscire a breve ad aumentare i posti barca disponibili e fare così fronte a questa imprevedibile richiesta degli italiani.

Una delle migliori offerte di Vamonos è proprio in Puglia: una settimana al mare nella splendida Pugnochiuso costa appena 71 euro al giorno (dal 12 al 18 giugno 2022) con pacchetti che partono da 499 euro per l’intero periodo all-inclusive.

E molto conveniente è anche la vacanza Vamonos a Sharm El Sheikh —una delle location più belle e suggestive del Mar Rosso— dove bastano 137 euro al giorno, quasi quanto una famiglia media spende in un giorno per andare al mare sotto casa, per una vacanza-esperienza dal 28 maggio al 4 giugno 2022, con pacchetti che partono da 1.099 euro per l’intero periodo, sempre tutto incluso.

Con meno di 225 euro al giorno si può addirittura optare per il Tour della Giordania (dal 29 maggio al 2 giugno 2022) con pacchetti che partono da 1.799 euro per l’intero periodo, sempre tutto incluso.

A chi si rivolgono le nostre vacanze? «A chiunque abbia voglia di uscire fuori dalla sua comfort zone e voglia invece farsi travolgere da una valanga di emozioni e sensazioni nuove. Parte con noi chi è aperto a nuove conoscenze ed abbia voglia di raccontarsi e di ascoltare» risponde la fondatrice di Vamonos Viaggi Eventi.

Ogni viaggio è organizzato per fasce di età e ci si ritrova con persone affini che hanno voglia di esplorare, conoscere, divertirsi e fare nuove amicizie, accompagnati sempre da un «group leader», il collante tra i membri di ogni gruppo.