giovedì 21 maggio 2020

Fase 2, turismo: in Lombardia perse 10 mln presenze


MILANO - Sono circa 10 milioni le presenze turistiche perse in Lombardia negli ultimi tre mesi a causa dell’emergenza coronavirus. È quanto stima la Coldiretti regionale sulla base di un’analisi su dati Istat in riferimento all’importante invito del premier Giuseppe Conte a passare le vacanze in Italia per aiutare il Paese a ripartire nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus.

A pagare un conto salato per l’azzeramento della spesa turistica è il settore alimentare, con il cibo che è il vero valore aggiunto delle vacanze in Lombardia grazie agli oltre trecento tesori della tavola certificati. L’agricoltura lombarda, infatti, può contare su 34 tra DOP e IGP, 41 denominazioni vinicole tra DOCG, DOC e IGT e oltre 260 prodotti tradizionali. Ci sono, inoltre, più di 1.500 chilometri di percorsi del gusto che costituiscono le 12 Strade del Vino e dei Sapori di Lombardia, veri e propri itinerari dedicati alle tipicità locali, che si snodano attraverso 124 comuni tra le Alpi e il Po.

In questo contesto – continua la Coldiretti Lombardia - l’agriturismo svolge un ruolo centrale per le vacanze nella fase 2, perché contribuisce in modo determinante al turismo di prossimità, alla scoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne del territorio, anche attraverso attività ricreative all'aperto nel rispetto delle distanze sociali e per evitare affollamento. In Lombardia si contano in totale oltre 1600 agriturismi, in grado di offrire più di 14 mila posti letto e oltre 40 mila coperti per il ristoro.

lunedì 18 maggio 2020

Di Maio: "no a black list, Italia pronta ad arrivo turisti"


ROMA - "Dal 3 giugno l'Italia ripartirà a 360 gradi. Ci si potrà muovere tra le regioni e siamo pronti ad accogliere in sicurezza cittadini europei che vogliono passare le loro ferie in Italia. Le nostre strutture sono pronte, preparate e all'avanguardia". Sono le parole del ministro Luigi Di Maio rivolgendosi agli omologhi di alcuni Paesi Ue tra cui Germania e Austria in un vertice sui flussi turistici.

"E' inammissibile che ci siano black list tra Paesi Ue. Se non cambiamo direzione, ci saranno serie ricadute economiche sul comparto turistico di tutti i Paesi europei, non solo dell'Italia", ha aggiunto Di Maio.

Poco prima il suo omologo tedesco Heiko Mass aveva evidenziato dopo la videoconferenza con i 10 Paesi che rappresentano le mete prioritarie dei tedeschi nelle vacanze estive che "con Italia e Spagna, Paesi particolarmente colpiti dal coronavirus e dove sono ancora in vigore molte limitazioni, bisognerà continuare a parlare".

sabato 16 maggio 2020

MAPO Travel riparte: gli italiani sognano il mare


BARI - MAPO Travel riaccende i motori e punta sul mare delle regioni del sud con nuove formule e una policy pensata per consentire a tutti di prenotare con la massima tranquillità.

“Gli italiani hanno tanta voglia di tornare a viaggiare. Dall’inizio della Fase Due - spiega Barbara Marangi, general manager di MAPO Travel - è decisamente cresciuto l’interesse di molti turisti per il mare del sud e sono aumentate le richieste di soggiorno. Per questo, in attesa di indicazioni e sostegno reale da parte del Governo, ci siamo riorganizzati e abbiamo deciso di partire con la stagione estiva a fine giugno”.

Per l’estate 2020 il tour operator pugliese punta su una modalità già sperimentata lo scorso anno a Formentera: la “formula residence” sia nei classici villaggi come il Mapo Village Plaia di Ostuni sia in una selezione di ville e case disponibili in Puglia, Calabria e Basilicata.

“In questi mesi di blocco totale del turismo - continua Marangi - abbiamo puntato sulla formazione degli Agenti di viaggio con webinar e incontri video one to one. Adesso lavoriamo alla selezione e alla messa in sicurezza delle strutture per poter accogliere i nostri ospiti nel massimo rispetto dei protocolli sanitari e del distanziamento sociale”.

MAPO Travel ha deciso anche di lanciare una nuova policy per consentire alle agenzie di viaggio e al cliente finale di acquistare un pacchetto in tutta tranquillità e con la certezza di poter annullare o ricevere un rimborso in caso di mancata partenza.

giovedì 14 maggio 2020

Dl Rilancio: bonus vacanze da 2,4 miliardi


ROMA - Il ministro Dario Franceschini spiega il provvedimento più atteso dedicato al turismo nel Dl Rilancio e cioè il bonus vacanze che vale 2,4 miliardi: "La misura - sostiene in una video conferenza - prevede un contributo fino a 500 euro per le spese sostenute per soggiorni in ambito nazionale in alberghi, campeggi, villaggi, bed and breakfast. Possono chiedere il contributo le famiglie con un reddito Isee fino a 40 mila euro. 

L'importo è modulato in base alla numerosità del nucleo familiare: 500 euro per le famiglie composte da 3 o più soggetti, 300 per le famiglie di due persone e 150 per le famiglie di 1 persona. Il contributo potrà essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. L'80% sarà uno sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura, il restante 20% come detrazione dall'imposta sul reddito".

"Sommando le misure per i due settori possiamo parlare di 5 miliardi di interventi, 4 per il turismo (uno dei settori più colpiti) e uno per la cultura e che finalmente dimostrano che c'è la consapevolezza dell'importanza strategica di questi due settori che sono nel ministero che guido che caratterizza il sistema Paese".

mercoledì 6 maggio 2020

Turismo: DLT Viaggi lancia i Voucher 24 mesi


ROMA – Prenotare ora la propria vacanza senza rischi, con una garanzia valida due anni per fruirne, cambiarla o cederla a terzi senza perdere i propri soldi. È così che il Tour Operator DLT Viaggi risponde alla crisi del settore turismo e alle paure dei viaggiatori: con il lancio di un circuito Voucher assimilabile ad una vera e propria moneta virtuale.

In un momento storico in cui i prezzi delle prenotazioni sono ai minimi storici il gruppo DLT promuove questa proposta innovativa valida da subito per tutte le destinazioni: Italia ed estero.

L’iniziativa prevede una validità dei Voucher per 24 mesi dalla loro emissione, utilizzabili illimitatamente su tutte le oltre 1000 soluzioni presenti sul canale www.dltviaggi.it. Chi ad esempio decide di acquistare un pacchetto mare per l’estate 2020, se impossibilitato a svolgere la propria vacanza non perderà nulla ma per due anni avrà la possibilità di convertire il pacchetto in questione in un’altra formula a sua scelta: dai viaggi culturali alle crociere, dalle proposte montagna alle località termali, dai ponti 2021 ai mercatini di Natale.

La possibilità di optare tra un’offerta completa e potenzialmente infinita di destinazioni è uno dei grandi punti di forza dell’iniziativa: il vantaggio di affidarsi ad un Tour Operator in grado di garantire un ventaglio di opzioni tra cui scegliere liberamente tipologia e periodo di vacanza a seconda delle necessità del momento. Ed oltre al catalogo di soluzioni che oggi DLT Viaggi offre, il Tour Operator rende possibile anche la scelta di nuove destinazioni perfino su richiesta del cliente.

In sintesi, chiunque acquisti oggi con DLT Viaggi potrà contare su un credito virtuale da utilizzare come e meglio crede. Come una moneta virtuale, sarà anche possibile la cessione a chiunque: una soluzione utilizzabile quindi anche come “pacchetto-regalo” ad amici e parenti.

E ancora, tra le facilitazioni messe in campo da DLT, in questo momento difficile per gli italiani anche dal punto di vista economico, la possibilità di saldi rateizzati: non sarà necessario versare immediatamente l’intera cifra del pacchetto acquistato ma anche un pagamento parziale darà vita all’emissione di un Voucher di pari importo e con le medesime garanzie di validità biennale di utilizzo.

«Come operatori del settore turistico siamo convinti sia necessario proporre idee innovative e vantaggiose per rilanciare la domanda, ed è così che è nata la nostra idea dei Voucher 24 mesi» - spiega l'amministratore del marchio DLT Roberto Sorrenti - «Ci mettiamo dalla parte di tutti coloro che hanno voglia di vacanza ma vivono oggi un momento di incertezza, tranquillizzandoli e mettendoli in condizione di non perdere nulla del loro investimento: proponendo anzi una soluzione che permetta loro di risparmiare e rimettersi in viaggio appena possibile».