mercoledì 23 novembre 2016

Costa Crociere, nel 2017 37 scali in Germania

Nel 2017 gli scali di Costa Crociere in Germania aumenteranno del 30%. Grazie alla novità di Bremerhaven, che si aggiunge ad Amburgo, Kiel e Warnemunde, porti già toccati dalle navi Costa, nel 2017 la compagnia crocieristica italiana effettuerà 37 scali in Germania.

L'annuncio è stato dato oggi nel corso di una conferenza stampa organizzata in collaborazione con l'Ente nazionale germanico per il turismo. La Germania, ha spiegato il direttore dell'Ente Ulrich Ruter, è al quarto posto per i pernottamenti tra gli stati dell'Europa a 28 dopo Spagna, Francia e Italia. Dei 379 milioni di pernottamenti nelle strutture ricettive registrati nel 2015, solo il 21% riguarda stranieri in visita turistica. C'è quindi un grande potenziale di crescita e la Germania punta quest'anno sul fascino delle vacanze naturalistiche che si aggiungono al binomio vincente città e cultura. Dall'Italia l'aumento registrato nel 2015 è stato pari al 3,5% (+36,4% dal 2005).

"Nel 2016 abbiamo portato nelle città tedesche circa 100.000 ospiti, provenienti in maggioranza da Italia, Spagna e Francia" ha dichiarato Mario Zanetti, Svp Revenue Management di Costa Crociere. Amburgo, Kiel, Warnemünde e Bremerhaven, ha spiegato, rappresentano fondamentali porti di imbarco per il mercato delle crociere tedesco, che secondo gli ultimi dati diffusi da Clia Europe è il più grande in Europa (27,5% di share), con 1,81 milioni di passeggeri. Gli itinerari che raggiungeranno queste quattro città tedesche la prossima estate sono in tutto sei, con tre diverse navi, e permetteranno di visitare le destinazioni più affascinanti del Nord Europa. Nell'aeroporto di Warnemünde-Rostock sarà inoltre riproposto un servizio innovativo per il rientro a casa: alla vigilia dello sbarco, i crocieristi potranno consegnare i bagagli e ottenere le carte d'imbarco per il volo di ritorno già a bordo della nave. 

0 commenti:

Posta un commento