mercoledì 6 novembre 2019

Trieste città misteriosa e bellissima


TRIESTE - Lonely Planet nel suo magazine dedica a Trieste un servizio di otto pagine firmato da Oliver Smith che la definisce "one of the most secretly beautiful cities in Italy - Una delle città segrete più belle d'Italia". Ospite a maggio di PromoTurismoFVG con il fotografo Philip Lee Harvey, Oliver Smith in Fvg ha visitato gli angoli più nascosti di Trieste, tra monumenti, chiese e caffè. 

L'autore ha intitolato il servizio "The winds of change" giocando su due elementi della città: la storia, in un susseguirsi di eventi che hanno ispirato anche diversi scrittori, e la bora, parte integrante della città. Palazzi unici, che raccontano imperi caduti e una multiculturalità viva. Oliver Smith racconta l'Antico Caffè Torinese, cita il Caffè Tommaseo e svela come sorseggiando un caffè si assapori la multiculturalità del passato di questo luogo, piccola città tra montagne e mare.

Una parte del servizio è poi dedicata a due delle altre sue perle, piazza Unità d'Italia, con il palazzo del municipio, e Miramare, tra il castello e la Riserva Marina, concludendo con un focus più tagliato sulla Trieste "religiosa", tra la chiesa greco ortodossa di San Nicolò dei Greci, quella serbo-ortodossa di San Spiridione, la cattedrale di San Giusto e la sinagoga, seguite da alcuni indirizzi utili a chi vuole visitarla.

"A chi appartiene questa città?" Si chiede l'autore all'inizio del suo articolo. "Alla storia e in qualche modo agli scrittori", si risponde, "appartiene all'Italia anche se guardando la cartina la città si colloca ai suoi confini più estremi, basta aprire una mappa dell'Europa per accorgersi come Trieste si trovi esattamente al centro".

0 commenti:

Posta un commento