giovedì 28 novembre 2019

MAPO Travel: sempre più stranieri scelgono la Puglia

BARI - È un inverno all’insegna dell’incoming e dei gruppi quello di Mapo Travel: il tour operator sceglie di puntare sui pacchetti per Natale e Capodanno in Puglia e i tour dedicati all’enogastronomia e alla tradizione. Un made in Italy tanto apprezzato dai turisti stranieri.

E sono proprio i viaggiatori d’oltre confine a segnare una crescita interessante per Mapo Travel. “A fine 2019, ci aspettiamo un aumento complessivo del 10-15% degli stranieri che hanno scelto i nostri tour. Un risultato in linea con i buoni risultati della bassa stagione, popolata da gruppi, soprattutto over 65, e turisti provenienti dall’estero che hanno scelto settembre e ottobre per le proprie vacanze”, commenta Barbara Marangi, general manager di Mapo Travel.

Per dare il benvenuto al 2020, Mapo registra numeri importanti per Torre Canne, destinazione molto gettonata e apprezzata anche d’inverno, mentre per il cenone di Natale è Otranto, con il Vittoria Resort & Spa, ad attestarsi come best seller del tour operator pugliese.

Successo tra gli stranieri, ma anche fra i gruppi italiani, per i tour organizzati da Mapo all’insegna del buon cibo e della tradizione. Fra tutti spiccano ‘I presepi di Puglia e Matera’ con la Città dei Sassi vestita a festa per il Natale e la visita di alcune tra le città più iconiche di Puglia come Bari, Trani, Locorotondo e Alberobello, e il tour enogastronomico di una settimana che parte da Monte Sant’Angelo, patrimonio Unesco in provincia di Foggia, e arriva nella barocca Lecce passando per eccellenze del territorio come Trani, Castel del Monte, Polignano, Fasano, Matera, Ostuni, Cisternino e Martina Franca.

“I punti di forza dei nostri tour - spiega Barbara Marangi - oltre alla bellezza dei luoghi scelti, sono l’assistenza continua e la preparazione su misura per ogni cliente che sempre di più chiede di vivere ‘esperienze’ personali e significative. Da anni ormai Mapo ha scelto il tailor made, unica strada per fidelizzare il turista e offrirgli una vacanza sempre in linea con le proprie esigenze e sempre al di là delle proprie aspettative”.

0 commenti:

Posta un commento