martedì 29 settembre 2015

Simposio 2015, gusti e sapori d’eccellenza

Di assaggio in assaggio, di sorso in sorso, come degli autentici esploratori di prelibatezze: così si scopre l'unicità della cultura alimentare italiana grazie a "Simposio 2015 Trionfo del Gusto", la manifestazione che celebra le realtà enogastronomiche del nostro Paese in programma il 3 e 4 ottobre a Roma, presso il Salone delle Fontane.

Proprio come un convivio di classica memoria, in cui il cibo si accompagna alla bellezza, la kermesse, giunta al suo quarto anno di vita, si configura come una vetrina tutta da degustare, tra incredibili profumi e succulenti sapori a disposizione del pubblico. Oltre 150 aziende da tutta Italia produttrici di prodotti enogastronomici - tra pasta, salumi, confetture e tartufi, miele, gelati e formaggi, distillati, riso, prodotti ittici e da forno, nonché gli immancabili olio e vino - parteciperanno a questa due giorni dedicata all'eccellenza culinaria, in un evento che vuole essere più di una semplice fiera ma un'occasione di incontro e conoscenza.

"Il nostro obiettivo è diventare una piattaforma di lancio e consolidamento per le tante piccole e medie imprese italiane che si occupano di cibo ad alti livelli ma che hanno scarsa propensione a investire e non riescono a uscire dallo stallo della crisi", ha spiegato Alessio Ranaldi, amministratore unico di TasteFactory, la società organizzatrice di Simposio, sottolineando di star già pensando per le prossime edizioni di prevedere un'ottica internazionale, anche extraeuropea, affinché le aziende possano proiettarsi fuori dallo Stivale. "Ma soprattutto - ha aggiunto - vogliamo impedire che resti nascosto ciò che con fatica e dedizione viene prodotto e che è frutto di uno specifico territorio".

Nel programma della manifestazione oltre alla degustazione vera e propria negli stand, anche seminari e approfondimenti, e un angolo dedicato al Cooking Show, con due performance giornaliere degli chef Danilo Compagnucci e Nicoletta De Rossi: saranno loro, aiutati dagli allievi di un istituto alberghiero, a preparare con i cibi presentati dalle aziende una serie di piccoli assaggi, spiegando al pubblico ogni passaggio delle ricette. Tra le novità di quest'anno anche la presenza di Cacio-Pepe, realtà dedita allo street food, e la prima edizione della competizione "Lusso e Gusto Awards", ideata da Katia La Rosa, con una giuria che premierà la qualità delle aziende presenti all'evento.

0 commenti:

Posta un commento