mercoledì 18 gennaio 2017

Gnv, corso per assistenti d'ufficio a bordo

GENOVA - GNV, in sinergia con l'Accademia Italiana della Marina Mercantile, ha lanciato un corso di Assistente d'Ufficio a Bordo. La figura dell'Assistente d'Ufficio a Bordo, precisa una nota della compagnia, coadiuva il Commissario di Bordo nel rapporto con la clientela e nell'espletamento delle pratiche amministrative, assistendolo nella redazione del rendiconto di cassa, nella gestione delle cabine per soddisfare le richieste dei passeggeri e nel controllo delle presenze del personale di bordo, oltre a fornire assistenza alla clientela e ad occuparsi dei problemi logistici connessi all'ospitalità a bordo.

Il corso è aperto a 12 cittadini comunitari in possesso dei requisiti previsti dal bando pubblicato sul sito dell'Accademia (http://bit.ly/AssistenteUfficioBordo ), dura 568 ore, di cui 400 di lezione e 168 di stage a bordo di navi GNV, e prevede il rilascio delle certificazioni IMO-STCW in seguito al superamento degli esami di Basic Safety Training e dell'attestato PMR, per l'assistenza alle persone con mobilità ridotta.

Ai corsisti che termineranno positivamente il percorso formativo e che raggiungeranno la soglia dei 60/100 alla verifica finale di idoneità alla professione, GNV garantisce l'assunzione, entro 18 mesi dal termine del corso, come Allievi Assistenti d'Ufficio in tirocinio e per periodi di imbarco complessivamente non inferiori ai 6 mesi. Al termine del tirocinio, a fronte di valutazione positiva, gli allievi potranno essere assunti come Sottufficiali dalla Compagnia in Turno Generale.

venerdì 13 gennaio 2017

Sci, viaggio sulle piste più belle d'Italia

Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta ma anche Centro e Sud. Finalmente arriva la neve sulle piste e, nonostante i disagi del freddo, si scia. Ecco una carrellata dal Nord a Sud delle piste più belle d'Italia.

Il Trentino Alto Adige è la mecca di ogni appassionato di montagna e di sport sulla neve, un paradiso con vette che spesso superano i 3.000 metri d’altezza: le Alpi retiche, con il gruppo Ortles-Cevedale, il gruppo dell’Adamello-Presanella e le suggestive Dolomiti, patrimonio dell’Umanità. La regione offre strutture e servizi d’alto livello, impianti di risalita all’avanguardia, sicurezza e confort per poter praticare sport di tutti i tipi e per tutte le difficoltà.

Non da meno il Veneto con le Dolomiti sono un vero paradiso per chi ama sciare o semplicemente passeggiare con le racchette o fare una corsa tra i boschi su una slitta trainata da cavalli o cani. Per i più temerari ci sono il taxi-bob, folle discesa sul ghiaccio, e lo snowrafting, che garantisce velocità ed emozioni a bordo di un gommone scendendo lungo i pendii più ripidi.

In Lombardia si scia in moltissime, storiche località come Bormio, Livigno, Aprica, Passo del Tonale, Madesimo, Santa Caterina Valfurva, dove appassionati di sci alpino, di fondo, di arrampicate sul ghiaccio e di freeride (fuoripista) affollano le piste e i canaloni.

In Piemonte è ampia e diversificata l’offerta sulla neve della Via Lattea, il principale comprensorio sciistico della regione, a ridosso delle Alpi occidentali. Dal principiante all’esperto, si praticano tutte le discipline legate allo sci oltre al pattinaggio e alle arrampicate su ghiaccio e alle tradizionali escursioni con le ciaspole. Le piste della Via Lattea misurano 400 chilometri e oltrepassano il confine fino a Montgenèvre, in Francia.

Paradiso degli sport invernali, la Valle d'Aosta offre le vette più alte e prestigiose delle Alpi - monte Bianco, monte Rosa, Cervino e Gran Paradiso – dove si scia complessivamente su più di 900 chilometri di piste da discesa e 300 chilometri di anelli da fondo. Le località e le aree sciistiche sono tante e per ogni esigenza e disciplina sportiva: dalle mondane e classiche Courmayeur e Cervinia alle accoglienti Pila e La Thuile e ai comprensori più popolati come il Monterosa Ski, il Breuil- Cervino-Valtournanche-Zermatt e il Cervino Ski Paradise.

lunedì 9 gennaio 2017

Moby e Tirrenia, per ogni biglietto acquistato sconto del 25% sul viaggio successivo

MILANO – Sconto del 25% sul viaggio successivo per ogni biglietto acquistato. Anche quest’anno Moby e Tirrenia confermano la grande offerta su tutti i collegamenti, in qualsiasi periodo dell’anno e dunque fruibile anche in altissima stagione.

Grazie a questa promozione, valida fino ad esaurimento della disponibilità dei posti destinati all'iniziativa, sulle date in cui essa è prevista, tutti i clienti che acquistano con le due Compagnie un viaggio per Sardegna, Corsica, Isola d’Elba, Sicilia e Tremiti da oggi fino al prossimo 31 maggio, per partenze fino al 21 dicembre 2017 riceveranno un buono sconto pari al 25% dell'importo pagato (al netto di tasse e diritti) da utilizzare su un nuovo biglietto per qualunque destinazione offerta da Moby e Tirrenia.

Il buono, valido a partire dal terzo giorno successivo alla data di prenotazione per partenze fino alla fine dell’anno e comunque successive o uguali al viaggio di andata, non è intercambiabile tra le due Compagnie: un buono prodotto dall’acquisto di un biglietto Moby sarà utilizzabile solo su partenze Moby, mentre se viene generato dall’acquisto di un biglietto Tirrenia sarà fruibile solo su partenze Tirrenia. L’offerta, che non è retroattiva, è cumulabile con tutte le offerte speciali Moby e Tirrenia, ma non con altri biglietti, buoni o voucher emessi per altre iniziative o con promozioni proposte da altri operatori.

Per avere maggiori dettagli e conoscere tutte le offerte in vigore www.moby.it e www.tirrenia.it.

martedì 3 gennaio 2017

Parigi, il ponte Alexandre III

di CRISTINA ANTIFORA - Il Pont Alexandre III fu inaugurato in occasione dell’esposizione universale del 1900 dal presidente della Repubblica Émile Loubet e celebra l'amicizia Franco-Russa. La prima pietra fu posta simbolicamente il 7 ottobre 1896 dallo zar di Russia Nicolas II, figlio d'Alessandro III.

Dichiarato monumento storico nel 1975, il ponte è formato da un solo arco d'acciaio lungo 107 metri, elemento architettonico che costituì una vera novità all’epoca della sua costruzione e offre una bellissima vista sulla famosa torre Eiffel che si trova nelle vicinanze con un'esuberanza di crisalidi e ghirlande scolpite, candelabri di bronzo e brillanti statue dorate. Collega le Invalides al Grande e Pètit Palais.

Alle sue quattro estremità è possibile ammirare incredibili piloni alti 17 metri, sovrastati da Pegaso in bronzo dorato che rappresentano la Fama delle Arti, del Commercio, dell'Industria e delle Scienze. Alla base, una serie di gruppi marmorei rappresentano la Francia di Carlomagno, la Francia contemporanea, la Francia del Rinascimento e la Francia di Louis XIV.

Al centro del ponte sono disposte alcune composizioni in rame lavorato che raffigurano le Ninfe della Senna e della Neva.Trentadue stupendi candelabri rischiarano la struttura, quattro di questi circondati da angeli e riccamente decorati.

Il ponte suscita un’indiscutibile bellezza e rappresenta una delle testimonianze artistiche più importanti del suo tempo.

Come arrivare:

Indirizzo: cours La Reine / quai d’Orsay
Metro/RER: Invalides, Champs-Elysées-Clémenceau
Bus: 63, 83

sabato 24 dicembre 2016

Parigi, alla scoperta del Palazzo e dei Giardini di Lussemburgo

di CRISTINA ANTIFORA - Parigi è una città straordinaria ma quello che ho amato in assoluto è il Giardino del Lussemburgo - Jardin du Luxembourg in francese - con una superficie di 224.500 m².Creato nel 1612 su richiesta di Maria de’ Medici, come arricchimento del Palazzo du Luxembourg.

L'appellativo di “Lussemburgo” è dovuto al precedente proprietario dell'edificio, ovvero, il Duca di Lussemburgo che decise di venderlo a Maria de' Medici dopo la tanta insistenza della stessa che commissionò ad un’artista contemporaneo belga,Pierre Paul Rubens, la ristrutturazione dell’edificio e 24 dipinti che raffiguravano i membri della famiglia, ora conservati nel museo del Louvre.

All'interno del Palazzo di Lussemburgo  c'è un piccolo appartamento indipendente denominato: le “Petit Luxembourg” che è la residenza ufficiale del Presidente del Senato francese.

Il giardino è strutturato in tre parti di cui una sezione decorata alla francese con pavimenti di fiori, statue e impianti di svaghi; una sezione decorata all’inglese sul lato che dà su rue Auguste Comte e una sezione centrale dove è possibile apprezzare la foresta geometrica d'alberi con disposizione a quinconce. Statue in pietra, fontane in bronzo e balaustre decorate arricchiscono il paesaggio. Un gazebo musicale e una giostra antica sono elementi di divertimento, insieme al teatro Odeon e ai caffè delle strade adiacenti.Risalta la romantica fontana dei Medici nella zona ovest del parco, la Fontaine de Médicis, caratterizzata da una lunga vasca fiancheggiata da alberi e vasi in pietra arricchiti da fiori coloratissimi.

Nella parte terminale della fontana è presente una scultura raffigurante un abbraccio fra due figure mitologiche, un episodio del mito di Aci e Galatea, secondo il quale il fiume siciliano Aci derivò dalla trasformazione in acque del sangue del pastore Aci, innamorato della ninfa marina Galatea, ad opera di Poseidone, a seguito dello schiacciamento del pastore con un masso scagliatogli contro dal suo rivale in amore Polifemo. Sopra la statua vi è la raffigurazione di Polifemo, il Ciclope geloso delle attenzioni di Galatea verso Aci.

Informazioni Utili Palazzo e Giardini di Lussemburgo:
Rue de Vaugirard
Parigi – Francia
Telefono: +33 01 42342000
Fermata Metro: Odeon, St.-Sulpice, Luxembourg
Sito internet: http://senat.fr/visite/photorama.html

giovedì 22 dicembre 2016

Capodanno, a Genova cena all'Acquario, teatri e concerti

GENOVA - Spettacoli musicali itineranti, performance acrobatiche e saltimbanchi nelle piazze del Centro storico, uno straordinario esercizio di funambolismo e il concerto dei Gnu Quartet in Piazza Matteotti, uno spettacolo di Circumnavigando, musica e pattinaggio al Porto Antico, con il capodanno di Radio Number One e Radio 19 abbinato a spettacoli e alla musica dance di Marvin & Prezioso, una visita esclusiva con cena all’Acquario di Genova, le mostre di Palazzo Ducale aperte fino alle 2 del mattino, Psychiatric Circus alla Fiera di Genova, spettacoli nei teatri cittadini, un Capodanno “anni ‘60” a Sampierdarena e tante altre iniziative che renderanno Genova ancora più sorprendente la notte di Capodanno.

Tutti gli aggiornamenti sulle iniziative in programma per Capodanno e le informazioni utili per visitare e vivere la città su www.visitgenoa.it. #CAPODANNOAGENOVA

EVENTI IN PIAZZA
Dalle ore 21, le piazze del centro storico con la direzione artistica della Compagnia del Teatro Scalzo di Genova, saranno palcoscenico per spettacoli musicali itineranti, saltimbanchi, giocolieri, creatori di bolle di sapone, trampolieri e acrobati.
In Piazza Raibetta “Acrobatica aerea”, una performance emozionante e suggestiva di sospensione aerea; da piazza De Ferrari partirà “Inconsueto Popolare”, uno spettacolo itinerante di musica etnica mentre da Piazza san Lorenzo prenderà avvio “Famiglia Saltimbanchi”, una performance itinerante di trampolieri, giocolieri, mangiafuoco, sputafuoco, monociclisti e creatori di bolle di sapone.
Dalle 22.45, in Piazza Matteotti, con la direzione artistica dell’Associazione Culturale Sarabanda, si svolgerà lo spettacolo Un filo tra sogno e realtà con NoGravity4monks in Trk#1, suggestiva traversata di un funambolo, trasformata in un concerto che prende vita dai suoi passi. Le vibrazioni di un cavo d'acciaio di 16mm di diametro e lungo 60 metri, percorso, sfiorato, percosso vengono amplificate e trasformate in onde sonore che richiamano a vibrare quelle degli strumenti “tradizionali” imbracciati dai musicisti a terra. Le corde di due chitarre elettriche, una viola e un violoncello aprono un dialogo sonoro con la corda tesa nel cielo dando vita ad un concerto dal vivo che, a tutti gli effetti, è generato dal cammino dell'uomo che sfida la paura del vuoto.
Uno spettacolo teatrale, una coreografia su cavo e un concerto per la corda più lunga mai suonata al mondo!
A seguire, intorno alle ore 0.15, concerto degli Gnu Quartet, in un repertorio che spazierà da virtuosi adattamenti dei Muse e brani estratti dal CD di inediti in prossima uscita “Untitled”.

PORTO ANTICO
Al Porto Antico di Genova il Capodanno inizierà con la magia del circo nell’ambito del Festival Circumnavigando, per dare poi spazio alla musica, con uno spettacolo in riva al mare, tutto da ballare. Va in scena infatti, per il secondo anno consecutivo il CAPODANNO di RADIO NUMBER ONE e RADIO 19 con spettacoli, effetti speciali da festival e la musica dance di MARVIN & PREZIOSO. L’ultima notte del 2016 si potrà trascorrere infine in allegria, sulla pista di pattinaggio su ghiaccio, al cinema o in uno dei ristoranti dell’Area.

ACQUARIO DI GENOVA
Per la notte di San Silvestro, l’Acquario di Genova, nell’area del Porto Antico, propone al pubblico di immergersi nell'atmosfera incantata dei fondali marini, con una speciale serata: visita in esclusiva all’Acquario, alla scoperta della vita notturna degli ospiti delle vasche; cena a buffet con menù dedicato nella meravigliosa cornice del Padiglione Cetacei; e per finire speciali animazioni e festeggiamenti con la possibilità di brindare all’arrivo del nuovo anno sulla tolda esterna della struttura con suggestiva vista panoramica sulla città e sul Porto Antico.

PALAZZO DUCALE
Il 31 dicembre, a Palazzo Ducale le mostre Warhol. Pop Society e Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes rimarranno aperte con orario prolungato, fino alle 2:00 del mattino. Si potrà inoltre assistere allo speciale videomapping che nel periodo natalizio, tutte le sere, trasformerà la facciata principale del Ducale nella tela virtuale di un’animazione videomusicale che esalterà scenograficamente l’architettura del Palazzo: un modo per fare gli auguri alla città. Il Video Projection Mapping è realizzato dallo Studio Luca Agnani ed è un progetto di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e Camera di Commercio.

FIERA DI GENOVA
Alla Fiera di Genova andrà in scena Psychiatric Circus, lo spettacolo di circo-teatro della storica famiglia circense Bellucci-Medini. Un evento terrificante, dissacrante e divertente. E per i più piccoli, ma anche per gli adulti che desiderano tornare un po’ bambini, in Piazzale Kennedy divertimento assicurato con il grande Luna Park!

EX MAGAZZINI DEL SALE - SAMPIERDARENA
Un Capodanno vintage, dal titolo “Like in 1967 Sgt. Pepper's Lonely Heart New Year's Eve” in una location d'eccezione: gli ex Magazzini del Sale di Sampierdarena. Un cenone pop, a prezzo popolare, un'esposizione di chitarre, locandine e vinili d'epoca, videoproiezioni a tema e il concerto-spettacolo "Sir Paul" con Marco Rinaldi dei Soggetti Smarriti e la sua band. A seguire, si balla sulle note dei Sixties e jam session

CAPODANNO A TEATRO
Ricchissima anche l’offerta dei teatri cittadini che propongono spettacoli davvero per tutti i gusti: al Teatro Stabile - alla Corte I manezzi pe majâ na figgia di Niccolò Bacigalupo; il Teatro della Tosse mette in scena Candido, tratto da Candido o dell’ottimismo di Voltaire su testo di Tonino ed Emanuele Conte; al Teatro Politeama Genovese Capodanno con Maurizio Lastrico; al Teatro Govi di Bolzaneto Capodanno al Govi…perché non provi?
Per iniziare l’anno in musica, appuntamento l’1 gennaio, con il tradizionale concerto di Capodanno diretto da Alpesh Chauhan, con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice.