sabato 18 marzo 2017

Festa del Papà, cosa vedere in Italia

Il Museo Egizio celebra la festa del papà - In occasione della festa del papà, domenica 19 marzo, alle ore 10:10, il Museo Egizio - via accademia delle Scienze 6, Torino - propone ai bambini dai 6 agli 11 accompagnati dai loro genitori la visita guidata: “La mia famiglia: speciale papà”. Grazie all’osservazione dei reperti e al racconto di aneddoti sulla realtà familiare, con un focus speciale sulla figura del papà, grandi e piccini potranno scoprire come fosse la vita quotidiana durante l’epoca faraonica. Seguirà poi un laboratorio, durante il quale i piccoli visitatori saranno invitati a tracciare il proprio albero genealogico, rigorosamente in scrittura geroglifica. Per concludere, i bambini potranno poi sfidarsi al gioco della senet, uno dei giochi più antichi di cui si abbia notizia. Il Museo Egizio celebra la Festa della papà, offrendo sul biglietto d’ingresso il 2x1 per tutti i papà accompagnati dai loro figli. www.museoegizio.it

Un grandissimo padre di famiglia: Cosimo I de’ Medici al Museo di Palazzo Vecchio - Cosimo I de’ Medici è molto celebre per le sue imprese e per le la sua costituzione di un unico e solido Stato di Toscana: un acuto e volitivo uomo politico, divenuto signore di Firenze a soli 17 anni ma capace di assicurarsi in pochi anni un governo saldo e potente, protetto dal favore dell’Impero e della Santa Chiesa. Cosimo è però anche marito e padre, avendo sposato nel 1539 Eleonora di Toledo e avendo avuto da lei una nutrita schiera di bambini: Maria, Francesco, Isabella, Giovanni, Lucrezia, Pedricco, Garzia, Antonio, Ferdinando, Anna, Pietro. Principessine e principini che vivono con i genitori e con tutta la corte nel Palazzo Ducale – oggi Palazzo Vecchio – e che qui trascorrono le loro giornate fra balie e precettori. L’edificio che siamo quindi abituati a guardare e ammirare come palazzo del potere è infatti anche casa, con le sue stanze private e i suoi spazi domestici, nei quali trascorre anche il tempo della famiglia e degli affetti: ed ecco che anche il duca, rigoroso e severo sul fronte pubblico, si abbandona alla semplicità dei rapporti privati “come un grandissimo padre di famiglia…talmente che è fatto proverbio nella città che il duca si disduca e s'induca quando vuole". In occasione della Festa del Papà i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono ai bambini e ai loro papà un percorso alla scoperta di questa straordinaria casa e delle tracce familiari ancora presenti. www.musefirenze.it

In viaggio (sulla spider) con papà - Sempre in pole-position i papà 2.0 che si destreggiano tra il lavoro e l’accompagnare i figli a scuola, alle lezioni di calcio o di danza, che vanno a fare la spesa e, finalmente di ritorno a casa, si mettono ai fornelli! Questi papà speciali, per la loro festa - il 19 marzo 2017 - si meritano una bella avventura in slowmotion: un tour in spider d’epoca con il figlio (o la figlia), come navigatore d’eccezione, per un’indimenticabile giornata da condividere. www.slowdrive.it

Papà, ti porto a fare un giro in Ferrari - Dedicata a chi solo al pensiero di incartare una cravatta sente il peso della noia e del già visto, c’è un’idea tutto brivido e velocità: un weekend nella Motorvalley, dove nascono le auto più veloci del mondo. Da guardare, toccare e guidare con un giro a bordo di uno dei modelli della leggendaria Ferrari ma anche visita alla Pagani, l’azienda modenese che sa togliere il fiato con le sue supercar da un milione di euro. Un regalo troppo complicato da organizzare? Affatto. Pensano a tutto le strutture a marchio INC Hotels Group, due alberghi a Reggio Emilia, proprio nel cuore della mitica Terra dei Motori, la fetta di strada nota in tutto il mondo grazie ad eccellenze quali Ferrari, Ducati, Maserati, Lamborghini, Dallara. www.inchotels.com

Papà ti meriti un regalo (termale)! - E’ dedicata a tutti i papà la proposta delle Terme della Salvarola, in occasione della loro festa, il 19 marzo 2017. L’offerta, valida per tutto l’anno, è l’occasione ideale per le mamme o per i figli, per fare un regalo al loro uomo più importante! Da parte della mamma per regalare al proprio Lui una romantica pausa di relax e benessere termale, da vivere insieme, sulle colline di Modena. Oppure da parte dei figli, un indimenticabile momento da condividere, complice anche la Terra delle Rosse, con le eccellenze della Motor Valley, il Museo Ferrari di Maranello, il Museo Enzo Ferrari di Modena e prestigiose collezioni private da visitare. www.termesalvarola.it/balnea

In viaggio solo con il mio papà! - Per lui non ci sarà mai nessuno come te. E forse non si aspetta che quest’anno hai pensato davvero ad una sorpresa speciale: una vacanza in montagna solo per voi due. Non è necessario cercare molto. Basta scegliere tra le tante offerte ideate dagli alberghi del consorzio Italy Family Hotels, che mette insieme oltre 100 strutture a misura di famiglie:
Papà single spensierati tra le vette del Piemonte
Un buen retiro tra le colline delle Langhe e le Alpi del Mare, dove arrivare leggeri, perché servizi, dotazioni ed attività per i bambini all’Hotel Miramonti di Frabosa Soprana (CN) sono infinite. È la vacanza ideale per il papà con i suoi bimbi, che qui possono divertirsi nelle aree giochi all’aperto e all’interno per tutto il giorno, conoscere gli animali della fattoria, tra caprette, galline e conigli, girovagare in mountain bike oppure sciare nel campo scuola ski a soli 150 metri dall’albergo.

A tutta natura e a tutta neve nella Val di Fiemme!
Per i papà amanti delle più belle cime e per i loro bimbi esploratori, il Family & Wellness Hotel Shandranj di Tesero (TN) ai piedi del Latemar e dell’Alpe di Pampeago, tra le Dolomiti della Val di Fiemme, festeggia il 19 marzo 2017 con una vacanza a base di avventure sulle neve e tanto relax. L’albergo è stato infatti il primo 4 stelle della Val di Fiemme a dotarsi di una centro wellness, che oggi invita a rigeneranti momenti nella sauna, biosauna, bagno turco, thermarium e piscina.
La festa del papà con la mamma in Trentino
Passeggiate al cospetto delle Dolomiti, tra i sentieri che si snodano fra le vette innevate della Val di Fiemme. E poi, un grande centro wellness di 1400 mq in cui tuffarsi in piscina e rilassarsi, dimenticando il lavoro e la vita quotidiana. È la proposta per papà e figli (ma anche per la mamma) del Rio Stava Family Resort & Spa di Tesero (TN), che invita dal 4 al 15 marzo 2017 ad una vacanza a base di sole, neve e relax.
La festa dello sci con i figli tra le piste della Paganella
Papà, figlie e figli sciatori hanno un’occasione ottima per divertirsi sulle piste di una delle più attrezzate ski aree al cospetto delle Dolomiti. A fornirla è il Park Hotel Sport di Andalo (TN), nel centro del paese e circondato da un parco privato, dove le attività sportive sono un must. Grazie alla proposta “Sciare a marzo con i bambini”, dal 19 al 26 marzo 2017, tutta la famiglia può godersi una settimana bianca sui tracciati della Paganella, dove i piccoli possono imparare a sciare seguiti da qualificati maestri.

domenica 12 marzo 2017

Cinque cose da vedere a Cesenatico

Un bellissimo mare, tanto divertimento, cultura, spettacoli e buon cibo. Sono soltanto alcune delle opportunità che si possono a Cesenatico, una bellissima città della Riviera Adriatica. Cesenatico è una destinazione per tutto l’anno, inverno compreso quando si tengono molti eventi spettacolari.

Le attrazioni di Cesenatico sono davvero tante ma se si ha poco tempo eccone cinque da non tralasciare. Quello che conta ovviamente è scegliere l'hotel a Cesenatico migliore.

Il Porto canale di Cesenatico è il cuore pulsante di questo antico borgo di pescatori. Progettato da Leonardo Da Vinci nel 1502 per volontà di Cesare Borgia, è stato usato a lungo per scopi militari, per difendere Cesenatico da vari tentativi di conquista. Oggi, il Porto canale e l’adiacente centro storico sono fra i luoghi più frequentati della città durante tutto il giorno perché si trovano negozi, ristoranti, pub e locali dove fare acquisti e assaporare i piatti tradizionali. Inoltre, sul lungo mare si affacciano tantissimi locali aperti fino alle prime luci dell’alba dove si balla, si ascolta musica e conoscono nuove persone. In occasione delle festività natalizie viene allestito un imponente Presepe con statue a grandezza naturale.

La seconda meraviglia di Cesenatico sono, indubbiamente, le sue spiagge. Il mare di Cesenatico è bello, pulito e facilmente raggiungibile. E’ sicuro e ben si addice anche alle famiglie con bambini piccoli perché i fondali sono bassi e la sorveglianza è sempre presente. A Cesenatico, l’area degli stabilimenti balneari è completamente fruibile ed è circondata da aree verdi molto belle.
La terza destinazione di Cesenatico da non perdere è il museo della marineria, suddiviso in due sezioni, una delle quali galleggiante. Il museo della marineria custodisce preziosi oggetti dell’arte della navigazione e di coloro che svolgevano questo mestiere. Si possono ammirare relitti rari ma anche le decorazioni che venivano disegnati sugli scafi perché attirassero la buona sorte.
Nella sezione galleggiante sono esposte dieci imbarcazioni storiche risalenti al 1800, i trabaccoli.
La quarta bellezza di Cesenatico sono le aree verdi ed i parchi dove è possibile rilassarsi o dedicarsi a vari sport. Particolarmente esteso, ben quattro ettari, è il Parco del levante che al suo interno ospita tante infrastrutture, compreso un parco giochi. Al Parco del levante si possono ammirare molte specie di uccelli e due suggestivi laghetti. Da non perdere il Parco di ponente, i Giardini a mare che sorgono proprio a ridosso del mare e la spiaggia delle tamerici, che si trova a Velverde. Si tratta di una spiaggia, il cui nome si riferisce proprio alla presenza delle tamerici, particolare perché è stata riportata alla sua bellezza originaria grazie ad un progetto di rinaturalizzazione.

La quinta attrazione di Cesenatico sono i percorsi cicloturistici e il Museo multimediale Marco Pantani. L’innovativo Museo è dedicato alla leggendaria figura di Marco Pantani, nato proprio a Cesenatico ripercorre la sua carriera e le tante vittorie. I percorsi cicloturistici di Cesenatico sono tanti e attirano amanti dello sport e della bicicletta provenienti da tutto il mondo. Merita un’escursione il percorso di gran fondo detto La 9 colli che parte da Cesenatico per raggiungere alcuni centri vicini, come per esempio Borghi e Meldola. La 9 colli è una dei percorsi più conosciuti e frequentati da quanti amano la bicicletta.

venerdì 10 marzo 2017

Malta, crolla l'arco della Finestra azzurra

LA VALLETTA - Crolla per un'ondata di maltempo, la 'Finestra azzurra', l'iconico arco naturale che si affacciava sul mare dell'isola di Malta e che varie volte ha fatto da sfondo a varie serie televisive, tra cui il 'Trono di spade'.

"Profonda tristezza" è stata espressa in un tweet dal premier maltese, Joseph Muscat, per la perdita di quella che era considerata una delle principali attrazioni turistiche dell'isola di Gozo. Nessuna persona è rimasta ferita nel crollo.

Secondo il geologo Peter Gatt a cedere è stato il pilastro di calcare che supportava l'arco e ha attributo la caduta all'erosione del mare.

giovedì 2 marzo 2017

8 Marzo, musei gratis in tutta Italia per le donne

Sarà gratuito l'ingresso alle donne, l'8 marzo, in tutti i musei e luoghi della cultura statali. Lo annuncia il ministero di beni culturali e turismo che quest'anno celebra la Festa della Donna anche con una campagna di comunicazione social e una galleria di donne che hanno fatto la storia, da Saffo a Jane Burden Morris, da Artemisia Gentileschi a Madame de Stael. Oltre trenta locandine digitali - selezionate dagli storici dell'arte del principali Musei Italiani - animeranno in questi giorni il profilo Instagram di @Museitaliani da oggi fino all'8 marzo.

Mentre si lancia la consueta caccia al tesoro digitale invitando i visitatori a scovare e poi fotografare e postare condividendo con l'hastag #8marzoal museo ritratti di donne di tutte le epoche nei dipinti, le sculture, i vasi figurati, arazzi, affreschi di tutte le collezioni museali. Domenica 5 marzo, intanto, torna anche l'appuntamento con la Domenica al museo e porte aperte gratis in tutti i luoghi della cultura statali

venerdì 24 febbraio 2017

Msc, "36 mila assunzioni, 6000 nel 2017"

GENOVA - Al via l'alleanza per la formazione nel settore delle crociere fra Msc crociere, Regione Liguria, Comune di Lavagna e Accademia italiana della Marina Mercantile. Nell'ambito di questa collaborazione, Regione Liguria finanzierà con 600 mila euro due nuovi percorsi biennali di Its (Istruzione tecnica superiore) organizzati dall'Accademia per la formazione dei futuri "middle manager hotel di bordo" e per la prima volta dei "Multimedia technician" di Msc Crociere, una figura assolutamente nuova per le comunicazioni multimediali, e la società a sua volta metterà a disposizione i propri manager di riferimento nella docenza, periodi di stage e garantirà l'assunzione del 70% di chi supererà l'esame. Le prospettive sono concrete, visto che la compagnia prevede la costruzione entro il 2026 di 11 navi, la prima, "Meraviglia", avrà Genova come home port. E le opportunità ci sono: Msc crociere prevede "l'assunzione di 36 mila persone nei prossimi anni, di cui 6 mila entro il 2018", sottolinea Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo di Msc crociere.

"Fin dal nostro insediamento - dichiara il governatore Giovanni Toti - ci siamo impegnati a fondo per avvicinare sempre di più i giovani al mondo del lavoro, attraverso una formazione di qualità, così da indirizzarli verso scelte future vicine non solo alle loro legittime aspirazioni ma anche alle reali esigenze del mondo del lavoro. Oggi con MSC Crociere e con l'Accademia Italiana della Marina Mercantile avviamo un importante percorso che vedrà la nascita nella prestigiosa sede di Villa Spinola Grimaldi di un nuovo polo di eccellenza per la formazione legata al comparto crocieristico, che è anticongiunturale, in continua crescita. E il nostro obiettivo è quello di formare i ragazzi orientandoli verso mestieri, anche innovativi come in questo caso, che offrano loro vere e concrete opportunità di occupazione".

"Con l'avvio di due nuovi corsi Its - aggiunge l'assessore regionale alla Formazione, Ilaria Cavo - si inaugura un polo formativo per Accademia, a Lavagna, nel cuore del Tigullio, assolutamente innovativo. La tipologia dei due corsi avviati dimostra come siano varie e nuove le figure richieste dal mercato crocieristico: in particolare, il corso per "multimedia Technician" è una novità assoluta nel panorama della formazione italiana, e rappresenta un filone su cui si dovrà continuare a puntare. I giovani devono capire che il settore crocieristico, in espansione, è uno dei quelli su cui investire. Peraltro questo è dei messaggi lanciati chiaramente ai giovani durante il Salone Orientamenti dell'autunno scorso".

Praga: la città perfetta per gli appassionati della birra

La produzione della birra è una delle attività più antiche del mondo e Praga è una delle città protagoniste in questo senso

Non è un segreto che una delle bevande più apprezzate a livello mondiale sia la birra: il dorato e spumoso liquido è consumato in grandi quantità in ogni parte del mondo, anche se bisogna dire che ci sono zone in cui la birra è un vero e proprio culto.

Una delle città più attive sotto questo punto di vista è ad esempio Praga: la capitale della Repubblica Ceca è tra le prime in Europa per la produzione di birre artigianali e la birra ceca è una delle più apprezzate a livello europeo. Se quindi siete appassionati di birra e state cercando una nuova meta da esplorare in questo senso, potreste decisamente orientarvi su Praga: l’aeroporto di Praga è molto ben servito anche dai voli low cost, inoltre grazie al servizio autobus che collega Praga aeroporto al centro città anche il costo di questo spostamento viene minimizzato.

A Praga, in particolare, il culto della birra è talmente forte che sono le cibarie ad accompagnare il bere, non il contrario: la città è quindi disseminata di birrerie per tutti i gusti e per tutte le tasche dove sarà possibile degustare molteplici varietà di birra, accompagnandola con qualche piatto tipico.

La più antica birreria di Praga si chiama U Fleku ed è aperta da ben 515 anni: nonostante abbia ormai raggiunto un alto livello di popolarità, la birra alla spina rimane sempre eccellente e l’atmosfera del locale è stata preservata nei secoli. Di domenica, U Fleko ospita spettacoli di varia natura, inoltre è possibile visitare il museo adiacente e scoprire come viene prodotta la birra.
Un’altra birreria che merita una deviazione è Lokal: nata non molti anni fa con l’idea di ricreare l’atmosfera delle birrerie del periodo comunista, Lokal propone un’eccellente birra Pilsen alla spina, oltre a una cucina molto ricca che si sposa ottimamente con questo tipo di bevanda.
Infine, una terza birreria dove si può trascorrere una piacevole serata è ZlyCasy, una delle migliori per quanto riguarda la scelta di birre alla spina: si possono infatti trovare birre fresche, non pastorizzate, provenienti da birrerie cece ed europee, inoltre è l’unico posto di Praga dove è possibile gustare la famosa Mikeller di Copenhagen.

Questi sono solo esempi delle più famose birrerie di Praga, ma il vero divertimento per gli amanti della birra è perdersi per le strade della città e scoprire i locali più nascosti e autentici!