#MuseumWeek, riflettori sulle donne

martedì 20 giugno 2017

#MuseumWeek, riflettori sulle donne

POMPEI - Anche quest'anno il Mibact partecipa alla #MuseumWeek, la settimana internazionale dei musei su Twitter, in programma dal 19 al 25 giugno, che celebra l'arte, le collezioni, il patrimonio culturale e, per quest'anno, anche le donne con l'hashtag #WomenMW. Dalle artiste ai soggetti femminili nelle opere d'arte, e più in generale a tutte coloro che si sono distinte nella musica, nella letteratura e nello sport, le donne saranno le protagoniste indiscusse per una settimana nei musei e luoghi della cultura statali.

Da Pompei alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli al MARTA di Taranto, dagli Uffizi a Capodimonte, dal Museo Nazionale Archeologico di Cagliari ai Musei Reali di Torino, dalle Scuderie del Quirinale a Roma al Palazzo Ducale di Mantova, il racconto sui social delle donne s'intreccia con l'hashtag #MuseumWeek.

Sette i focus giornalieri #foodMW (lunedì), #sportMW (martedì), #musicMW (mercoledì), #storiesMW (giovedì), #booksMW (venerdì), #travelsMW (sabato) e #heritageMW (domenica) attraverso cui i musei promuovono quotidianamente le proprie collezioni creativamente, interagendo con il pubblico. L'invito è rivolto a tutti ed è quello di postare contenuti e opere d'arte seguendo la scia dei temi proposti: un'occasione per condividere la passione per l'arte e la cultura, ma anche per godere del patrimonio culturale da un punto di vista inedito.

Un viaggio in Argentina? Consigli ed idee

Sud d'America: una meta intrigante per il turista curioso, crescono le prenotazioni dall'Italia verso i Paesi Andini e non solo. Crescono in modo importante le prenotazioni verso l'Argentina, Paese entrato nel cuore degli italiani anche grazie al Papa.

Un viaggio in Argentina parte innanzitutto da Buenos Aires: centro importante per scoprire le bellezze del Paese e del continente sudamericano.

E' dei colori, dei sapori, degli aromi, della musica che ci si innamora: l'Argentina come nessun altro posto al mondo è dal cuore caldo, emozioni senza tempo in ogni angolo di Buenos Aires.  La sera nel centro tra un tango ed un canto ci si può sentire come in una atmosfera antica dal Nuovo Mondo di fine ottocento. Non ha bisogno di presentazioni Buenos Aires: è la capitale di un mondo nuovo, quello del ultimo continente del Pianeta.

Dopo Buenos Aires tradizionale e futuristica nel contempo un viaggio in Argentina prosegue per Salta, bella ed elegante con un centro storico ricco di palazzi e cortili  di uno stile barocco spagnoleggiante di tempi andati. A Salta una delle tappe fondamentali è la Cattedrale dove viene ospitata una reliquia molto importante quella della  Madonna del Miracolo in legno, madonna che a fine Ottocento avrebbe protetto la città da un terremoto distruttivo.

In un viaggio in Argentina le chiese rappresentano gli stop fondamentali di chiunque si accinga a scoprire questo Paese, è l'architettura religiosa a lasciare a bocca aperta. A Salta dopo la cattedrale è bello vedere la Iglesia de San Francisco, e il Convento de San Bernardo.

Non solo città ma anche percorsi differenti quelli che possono caratterizzare un viaggio in Argentina senza pari. Le terre del Nord, incontaminate e sconfinate e poi la Patagonia, luoghi particolari da visitare con programmi studiati appositamente dai tour operator per poter godere al meglio delle ricchezze straordinarie dei territori, luoghi dove la natura domina e regala il silenzio e la pace come in nessuna altra zona del Pianeta.

Non mancano in Argentina percorsi ricchi di avventura e di mistero come le escursioni rigorosamente guidate da fare tra le Ande e la Pampa. 

La patria del Tango, il Paese del Papa è accogliente e bello ricco di sapori sconosciuti da assaggiare con attenzione, vini tra i meno conosciuti ed i più buoni al mondo.

Andare in viaggio in Argentina è una scelta importante da fare ed è comunque bene affidarsi agli operatori specializzati perchè lingua e differenze culturali possono essere sfavorevoli al turista fai da te. 

Il Paese della Fine del Mondo, del Tango e del fútbol giocato ancora nelle strade e nelle piazze di quartiere, e poi le  pampas  sterminate e  i gauchos con quell'abbigliamento da film affascinano chiunque voglia scoprire emozioni differenti ed avere un album di viaggio affascinante. 

sabato 17 giugno 2017

Grandi navi: Delrio, molto vicini a soluzione

ROMA - In tema di grandi navi a Venezia il governo "è molto vicino a una soluzione". Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio a margine dell'inaugurazione del nuovo terminal passeggeri dell'aeroporto Marco Polo di Venezia. "Il presidente dell'autorità portuale Musolino ha presentato al ministero numerose ipotesi che stiamo esaminando. Siamo a un passo dalla metà".

"Vogliamo una soluzione di lungo periodo - ha aggiunto Del Rio - perché le crociere hanno bisogno di periodi di programmazione molto lunghi. Stiamo lavorando intensamente per tenere fuori le grandi navi dal Bacino di San Marco. Questo perché vogliamo evitare al massimo l'impatto sulla laguna nel suo complesso ma vogliamo anche che l'economia veneziana continui a fruire della potenzialità offerta dalle crociere".

giovedì 15 giugno 2017

La Notte romantica, borghi italiani in festa

FROSINONE - Poter ascoltare Romeo e Giulietta giurarsi amore eterno al Palazzo del Podestà di Lovere, in Lombardia. E poi innamorarsi sulle note di Dodi Battaglia a Giove, in Umbria. Ritrovarsi al centro del Gioco dell'oca vivente di Atzara, in Sardegna, o fare a gara di poesie all'ombra del castello di Pico, nel frusinate. E poi ancora teatro, auto d'epoca, voli in mongolfiera, mostre, il debutto del dolce Pensiero d'amore dello chef Porzia Vitali e lo spettacolare bacio di mezzanotte, in tutta Italia, tra i palloncini a forma di cuore.
   
Appuntamento il 24 giugno tra vicoli, piazze e fortezze in 200 dei Borghi più belli d'Italia, per La Notte romantica, festa per il solstizio d'estate in nome dell'amore e della bellezza. ''Lo scorso anno - racconta il presidente dell'Associazione, Fiorello Primi - un milione di persone hanno festeggiato con noi e abbiamo contato 5-600 mila pasti serviti e più di 1000 immagini taggate su Instagram''. Anteprima in alcuni borghi il 21 per il Festival europeo della musica www.borghipiubelliditalia.it

sabato 10 giugno 2017

Sulla terrazza di Fogazzaro grazie al Fai

ORIA DI VALSOLDA - Ammirare di notte il Lago di Lugano sotto il cielo stellato di giugno dalla terrazzina di Villa Fogazzaro Roi, a Oria di Valsolda (CO), e vivere in una situazione unica la casa dove lo scrittore di Piccolo Mondo Antico, oltre un secolo fa, amava trascorrere le sue estati. E' una delle possibilità offerte dalle Sere Fai d'Estate, la grande festa dei beni del Fondo Ambiente Italiano giunta alla seconda edizione, rinnovata e ampliata. In tutto quest'anno sono coinvolti 17 beni, dal Castello e Parco di Masino a Caravino (TO) al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi (AG), da Villa Necchi Campiglio a Milano a Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM), aperti straordinariamente in notturna nei fine settimana dal 9 giugno al 2 luglio 2017, dalle 19 alle 24.
 
Sono oltre 60 gli appuntamenti in calendario, che consentiranno ai visitatori di scoprire i luoghi d'arte e natura della Fondazione in via eccezionale dal tramonto a mezzanotte. Tra le novità del 2017 i concerti e le performance musicali curate dagli studenti di 12 conservatori italiani (gli istituti di Torino, Cuneo, Alessandria, Milano, Como, Padova, Adria, Frosinone, Latina, Roma, Firenze e Cagliari) che animeranno le notti bianche del Fai con brani classici e moderni in contesti unici,dall'Arena civica accanto alla Palazzina Appiani a Milano al giardino di Villa del Balbianello a Tremezzina (CO), fino alle Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA). A seconda del programma della serata, gli ospiti potranno partecipare a visite speciali e teatralizzate o godersi picnic e aperitivi a buffet a lume di candela.

giovedì 8 giugno 2017

Borgo Egnazia, due grandi eventi con Machesi Antinori

SAVELLETRI DI FASANO - Fondazione Italiana Sommelier Pugliae Borgo Egnaziapresentano un nuovoevento di eccezionale interesse per gli amanti del vino e per coloro che desiderano confrontarsi con i grandi nomi del panorama enoico italiano: giovedì 15 giugno, alle ore 20, Borgo Egnazia accoglierà il Marchese Piero Antinori e Renzo Cotarella per la verticale delle annate 2015, 2011, 2009, 2005, 2001 di Cervaro della Sala, "vino-simbolo", da uve Chardonnay e Grechetto, della Tenuta Castello della Sala in Umbria. La presenza del Marchese Piero Antinori e del grande enologo offrirà l'opportunità di conoscere più da vicino la storia di una nobile famiglia dedita alla produzione vinicola da più di seicento anni, che ha saputo operare scelte innovative che ne hanno decretato la sua fortuna in Italia e all'estero, rendendo la Marchesi Antinori una delle aziende vinicole di riferimento nel mondo del vino di qualità.

A guidare la degustazione sarà Daniela Scrobogna, responsabile della Didattica Nazionale di Fondazione Italiana Sommelier, di cui è anche Docente, e Redattore della Guida BIBENDA.

Al termine della verticale, ci sarà un'annata storica a sorpresa, un omaggio di Marchesi Antinori a Fondazione Sommelier Puglia che, grazie all'impegno e alla passione del suo Presidente Giuseppe Cupertino, riesce a regalare al territorio iniziative uniche e preziose, con Aziende di fama internazionale.

Il gran finale sarà dedicato al buon cibo gourmet: Domingo Schingaro, Executive Chef di Borgo Egnazia, proporrà per l’occasione un piatto ispirato ai vini, che gli ospiti potranno degustare con una annata di Cervaro della Sala a scelta. Durante l’evento sarà quindi possibile scoprire anche la “cucina d’autore” di Schingaro, autentica e semplice nella sua complessità, capace di reinterpretare le ricette locali attraverso sapienti cotture creative e prodotti locali freschissimi.

L’esperienza foodie a Borgo Egnazia proseguirà anche venerdì 16 giugno con la cena “Viv e Mang” presso il ristorante gourmet Due Camini.È questo un nuovo appuntamento con la rassegna dedicata alle rivisitazioni gastronomiche dell’arte culinaria pugliese e ai tesori delle più prestigiose cantine italiane. In questa importante occasione saranno protagonisti i vini delle Tenute Marchesi Antinoritra cui il Bocca di Lupo, Aglianico in purezza prodotto nell’omonima tenuta pugliese di proprietà della famiglia Antinori, accompagnati dalla raffinate creazioni di Domingo Schingaro in una celebrazione delle eccellenze enogastronomiche.

La sinergia tra Marchesi Antinori, Fondazione Italiana Sommelier Puglia e Borgo Egnazia ha reso possibile questo evento eccezionale, da non perdere per gli appassionati  di vino e buon cibo, ma anche per chi cerca esperienze uniche di valorizzazione del territorio e del suo patrimonio.

Degustazione 15 giugno (costo € 45)

Per info e prenotazioni:
Presidente Giuseppe Cupertinotel. 339.838.44.55 - e-mail presidente@fondazionesommelierpuglia.it
Fiduciario Valle D'Itria-Brindisi Giovanni Semeranotel. 349.809.29.07 - e-mail g.semerano@fondazionesommelierpuglia.it
www.fondazionesommelierpuglia.it

Cena “Viv e Mang” 16 giugno (costo € 110)