martedì 3 ottobre 2017

'Buy Puglia Tour' approda a Vienna


VIENNA - Si è svolta ieri a Vienna la seconda tappa dopo quella di Parigi di “Buy Puglia Tour”, un roadshow in più tappe che porta il meglio dell’offerta turistica pugliese in viaggio per l’Europa.

"Il modello Puglia è un modello che funziona. Lo ha ribadito ieri, in ultimo, il ministro Franceschini sottolineando come la nostra regione abbia saputo combinare il prodotto mare a quello dei borghi, dei parchi, dei beni culturali, del buon cibo. È la sfida della Regione, al fianco degli operatori, degli stakholders, della comunità, per costruire un'offerta turistica capace di attrarre 365 giorni l'anno ma anche di migliorare la qualità dei servizi resi, di incidere sull'occupazione, sulla professionalizzazione. In questa sfida "Buy Puglia Tour" si pone come uno strumento importante. Perché ci consente di portare all'estero, nelle principali capitali europee, dove abbiamo già investito su collegamenti veloci attraverso Aeroporti di Puglia, il racconto di una storia tutta nuova che la Puglia sta scrivendo e che aggiunge valore alla bellezza dei nostri monumenti, dei nostri centri storici, del mare, delle nostre tradizioni orali, musicali, enogastronomiche. La grande partecipazione che ha caratterizzato anche la tappa viennese del “Buy Puglia Tour” è indicativa dell’attenzione che c'è attorno Puglia”.

 Dopo Vienna, il tour toccherà Monaco domani e poi Bruxelles, Amsterdam e Zurigo.

 Nel corso dell’evento viennese, che si è tenuto all’interno del MuseumsQuartier – uno dei complessi museali più grandi al mondo – i rappresentanti di PugliaPromozione, l'Agenzia Regionale del Turismo della Regione Puglia, hanno raccontato ai media e agli operatori turistici austriaci tutto quanto la Puglia rappresenta in termini di offerta turistica: dalle più rinomate località balneari del Salento, del Gargano e della costa barese, fino ai borghi e alle bellezze artistiche e paesaggistiche dell’entroterra, passando per le incredibili masserie nascoste fra gli ulivi della Valle d’Itria e le innumerevoli opportunità che il territorio offre a tutti coloro che desiderano praticare sport all’aria aperta e degustare una enogastronomia a km 0.

Ma oltre alle bellezze del territorio, la Puglia ha molto da proporre anche dal punto di vista dell’offerta ricettiva, con un numero di strutture in forte crescita sia in termini numerici (nel 2016 hanno raggiunto quota 6.295, +10% rispetto al 2015) sia in termini di servizi offerti ai turisti. Proprio la grande varietà dell’offerta ricettiva e dei servizi è stata al centro dei numerosi incontri B2B che si sono tenuti durante la serata fra i principali seller pugliesi e 58 buyer e tour operator austriaci che hanno preso parte all’evento.

0 commenti:

Posta un commento