venerdì 30 giugno 2017

Sardegna: bed & breakfast nei bunker militari

CAGLIARI - Sfruttare lo straordinario patrimonio della seconda guerra mondiale in Sardegna, disseminata di piccoli e grandi bunker, per aprire una nuova frontiera del turismo sostenibile, naturalistico ed escursionistico. Accanto alla valorizzazione in chiave turistica dei fari costieri voluta dalla Regione, arriva ora la proposta di legge dei Riformatori per riqualificare queste ex postazioni militari e rispondere così alle nuove esigenze ricettive di un'utenza sempre più attenta a vacanze alternative.
   
La stessa denominazione del progetto, B&Bunker, associa la prima parte dell'acronimo alle tante declinazioni dell'accoglienza, dell'ospitalità e dell'informazione turistica: Bed&Bunker, Bar&Bunker, Bike&Bunker, Beauty&Bunker, e così via.
   
La nuova destinazione d'uso delle oltre 500 fortificazioni stimate in Sardegna, e presenti soprattutto lungo le coste Sud, Ovest e Nord dell'Isola, sarà definita dalle singole amministrazioni locali sulla base di bandi che potranno usufruire di un finanziamento regionale di 5 milioni di euro in due anni, con un massimo di 50 mila euro per la riqualificazione di ciascun bene. Il progetto dovrà anche tenere conto dell'ampiezza degli spazi dei fortini.

Nella maggior parte dei casi queste postazioni militari sono composte da una bassa torretta di avvistamento con ampie feritoie per l'uso di armi da fuoco, spesso affiancata da piccoli edifici utilizzati per l'alloggio della guarnigione, il ricovero delle derrate e delle munizioni. Accanto si possono poi trovare delle ex piazzole per mitragliatrici della batteria antiaerea, rifugi e trincee.

mercoledì 28 giugno 2017

Parchi acquatici, in Italia trionfa Leolandia

BERGAMO - E' Leolandia la regina della classifica dei parchi divertimento e parchi acquatici italiani di Tripadvisor. Il parco di Capriate San Gervasio in provincia di Bergamo, sale di una posizione rispetto allo scorso anno sorpassando Gardaland e si piazza anche settimo nella classifica europea dei parchi divertimento.

Invariate rispetto allo scorso anno la terza e la quarta posizione con Mirabilandia ed Etnaland (5/o tra i parchi acquatici europei), mentre Parco Acquatico Cavour sale in quinta posizione seguito da AcquaPark Odissea 2000. In settima, nona e decima posizione fanno il loro ingresso in classifica 3 new entry: rispettivamente il parco Cavallino Matto, Movieland Park e Jolly Park. Completa la classifica nazionale Aqualandia (8/o).

L’Italia si aggiudica ben 3 riconoscimenti nelle top 10 dei parchi a tema più apprezzati del Vecchio Continente, con un vincitore nella classifica dei Parchi Acquatici, Etnaland (5/o), e due vincitori nella classifica dei Parchi Divertimento, Leolandia (7/o) e Gardaland (9/o). Stabili nella prima posizione delle rispettive categorie a livello europeo si riconfermano Europa-Park a Rast in Germania, vincitore tra i Parchi Divertimento, e Parco Acquatico Siam ad Adeje, Spagna, primo tra i Parchi Acquatici.

TOP 10 PARCHI DIVERTIMENTO & PARCHI ACQUATICI ITALIA
1. Leolandia, Capriate San Gervasio (BG)
2. Gardaland Park, Castelnuovo del Garda (VR)
3. Mirabilandia, Ravenna
4. Etnaland, Belpasso (CT)
5. Parco acquatico Cavour, Valeggio sul Mincio (VR)
6. AcquaPark Odissea 2000, Rossano (CS)
7. Cavallino Matto, Marina di Castagneto (LI)
8. Aqualandia, Jesolo (VE)
9. Movieland Park, Lazise (VR)
10. Jolly Park, Dragoni (CE)

TOP 10 PARCHI DIVERTIMENTO EUROPA
1. Europa-Park, Rast, Germania
2. Le Puy du Fou, Les Epesses, Francia
3. Giardini Tivoli, Copenhagen, Danimarca
4. Disneyland, Marne-la-Vallee, Francia
5. Walt Disney Studios, Marne-la-Vallee, Francia
6. PortAventura Park, Salou, Spagna
7. Leolandia, Capriate San Gervasio, Italia
8. Zoomarine Algarve, Guia, Portogallo
9. Gardaland Park, Castelnuovo del Garda, Italia
10. Efteling, Kaatsheuvel, Paesi Bassi

TOP 10 PARCHI ACQUATICI EUROPA
1. Parco Acquatico Siam, Adeje, Spagna
2. Aquapark Istralandia, Novigrad, Croazia
3. Parco Acquatico WaterWorld, Ayia Napa, Cipro
4. Action Aquapark, Sunny Beach, Bulgaria
5. Etnaland, Belpasso, Italia
6. Parco acquatico Fasouri Watermania, Limassol, Cipro
7. The LC, Swansea, Regno Unito
8. Aqua Paradise, Nessebar, Bulgaria
9. Slide and Splash, Lagoa, Portogallo
10. Star Beach, Chersonisos, Grecia

martedì 27 giugno 2017

Ritorna la 'Festa del Borgo': tradizioni ed eccellenze nell’estate di Borgo Egnazia


SAVELLETRI DI FASANO – Anche quest’estate la Piazza e i vicoli di Borgo Egnazia si accendono di luci, colori e profumi travolgenti con le “Feste del Borgo”, la rassegna  di feste popolari in cui ogni evento è un omaggio emozionante e sentito alle feste di paese che animano i borghi della Puglia. Si tratta di un viaggio nelle tradizioni, da condividere con amici e familiari tra l’allegria e la scoperta delle più autentiche radici della cultura pugliese, con bancarelle di artigianato e delizie gastronomiche preparate “live” dagli Chef e dalle Massaie di Borgo Egnazia.

La stagione 2017 si inaugura mercoledì 28 giugno con un tema molto caro ai pugliesi: l’affascinante tradizione delle luminarie. Il Borgo sarà trasformato dalla magia senza tempo di decorazioni con centinaia di luci colorate, appositamente allestite per questa serata, proprio come accade nei paesi in festa. Spettacolare sarà l’accensione al ritmo della musica dei Terraròss, che suoneranno per tutta la serata di festa tra le esibizioni dei figuranti del Presepio di Pezze di Greco e della Compagnia di Clara di Alberobello. Non mancherà anche la straordinaria performance di Ussaro, lo stallone murgese, possente ed elegante, capace di incantare il pubblico con i movimenti al ritmo della pizzica.

I prossimi appuntamenti della Festa saranno dedicati ad altri temi, tutti legati alla Puglia: il19 lugliola Piazza e i vicoli del Borgo si trasformeranno in un palcoscenico en plein air animato da decine di artisti di strada; il 2 agosto ci sarà una edizione speciale della “Scamiciata”, la rievocazione storica tanto amata dai fasanesi; il 16 agosto il Borgo ospiterà una inedita anticipazione del Carnevale di Putignano, che per la prima volta riempirà la Piazza di colori e opere in cartapesta raccontando l’entusiasmo delcarnevale più antico d’Europa.

Per completare la stagione estiva 2017 sono inoltre previste due Feste speciali, dedicate a due prodotti fondamentali della vita contadina e della cucina pugliese: il pomodoro e l’uva. Sabato 26 agosto la Piazza ospiterà la “Festa del Pomodoro”, una celebrazione festosa e coinvolgente in cui riscoprire l’antica tradizione della preparazione della salsa di pomodoro per tutto l’anno. Mercoledì 6 settembre sarà tempo per la “Festa dell’Uva”, un grande omaggio al frutto dell’estate nel mese della vendemmia, un momento per scoprire tutte le fasi di trasformazione dell’uva in vino: la raccolta dei grappoli, la pigiatura, la torchiatura fino alla fermentazione del mosto.

Tutti gli eventi sono aperti anche ai visitatori e non solo agli ospiti di Borgo Egnazia.

Per prenotazioni e maggiori informazioni www.borgoegnazia.it

domenica 25 giugno 2017

Bologna, antologica di Boltanski

BOLOGNA - A Bologna un grande progetto con vari eventi per una lettura trasversale dei vari linguaggi del complesso lavoro di Boltanski. Così il curatore Danilo Eccher ha presentato 'Anime. Di luogo in luogo', la più ampia antologica mai realizzata in Italia di Christian Boltanski, intervenuto alla presentazione, al Mambo di Bologna dal 26 giugno al 12 novembre, anche con installazioni in altri luoghi.

Il 73enne artista francese, che realizzò dieci anni fa l'installazione permanente al Museo sulla strage di Ustica, propone in 25 opere un percorso di forte emotività, dall'iniziale 'Coeur', con la registrazione del battito cardiaco dell'artista, poi i suoi volti da bambino e adulto in grandi velari, passando per una grande montagna color oro realizzata con le coperte termiche utilizzate nel soccorso dei rifugiati, fino all'epilogo con la ripresa filmata di un unico piano sequenza, dall'alba al tramonto, di centinaia di pali metallici a cui sono legati campanelli che tintinnano al vento.

venerdì 23 giugno 2017

A Lecce di scena Schifano e la pop art

LECCE - Mario Schifano protagonista a Lecce. Da sabato 1 luglio a lunedì 23 ottobre le sale del Castello Carlo V di Lecce ospiteranno la mostra Mario Schifano e la pop art in Italia. Promosso da Theutra e Oasimed, in collaborazione con Galleria Accademia di Torino, con il patrocinio del Comune di Lecce e il sostegno di Axa Cultura, il progetto espositivo - a cura di Luca Barsi e Lorenzo Madaro - è dedicato a quattro maestri di primo piano della storia dell'arte italiana e internazionale del secondo Novecento: Mario Schifano, Franco Angeli, Tano Festa e Giosetta Fioroni. Il gruppo, denominato poi Scuola di Piazza del Popolo, è riuscito a far transitare nel mondo dell'arte motivi e oggetti provenienti dall'immaginario comune, dalla storia dell'arte e della vita, fornendo un contributo fondamentale all'arte contemporanea.

Un dipinto dell'artista Tano Festa, datato 1969 e composto da sei riquadri, è intitolato "Per il clima felice degli anni Sessanta". All'interno campeggiano i nomi di sei artisti: Francesco Lo Savio, Piero Manzoni, Franco Angeli, Mario Schifano, Enrico Castellani e quello dello stesso Festa. È il 1969 ma c'è già nostalgia di un decennio mitico che per l'arte italiana - tra Roma e Milano - ha rappresentato un punto di riferimento, anche nel clima culturale internazionale, anche grazie ad artisti stranieri che all'epoca frequentavano molto l'Italia. Dalle esperienze astratte e informali degli anni precedenti, si transita verso ricerche sfaccettate e complesse che riflettono, in contemporanea rispetto alle esperienze americane, sui concetti di riferimento della Pop Art. Naturalmente non si tratta di una rielaborazione passiva del grande movimento americano, che tra l'altro era sbarcato alla Biennale di Venezia nel 1964 provocando un certo scalpore. 

Al contrario, i protagonisti di questa rivoluzione artistica, tutta italiana e con tangenze internazionali, riflettono su temi e immaginari legati alla loro cultura visiva di riferimento. Al centro di tutto c'è Roma, città densa di stratificazioni, di prospettive sul presente e il futuro, vero e proprio laboratorio aperto di fermenti, anche grazie a gallerie come La Tartaruga e critici come Alberto Boatto, Palma Bucarelli e Maurizio Calvesi. È qui che si svolge l'esistenza - e la fervida esperienza artistica - dei quattro protagonisti della mostra.

martedì 20 giugno 2017

#MuseumWeek, riflettori sulle donne

POMPEI - Anche quest'anno il Mibact partecipa alla #MuseumWeek, la settimana internazionale dei musei su Twitter, in programma dal 19 al 25 giugno, che celebra l'arte, le collezioni, il patrimonio culturale e, per quest'anno, anche le donne con l'hashtag #WomenMW. Dalle artiste ai soggetti femminili nelle opere d'arte, e più in generale a tutte coloro che si sono distinte nella musica, nella letteratura e nello sport, le donne saranno le protagoniste indiscusse per una settimana nei musei e luoghi della cultura statali.

Da Pompei alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli al MARTA di Taranto, dagli Uffizi a Capodimonte, dal Museo Nazionale Archeologico di Cagliari ai Musei Reali di Torino, dalle Scuderie del Quirinale a Roma al Palazzo Ducale di Mantova, il racconto sui social delle donne s'intreccia con l'hashtag #MuseumWeek.

Sette i focus giornalieri #foodMW (lunedì), #sportMW (martedì), #musicMW (mercoledì), #storiesMW (giovedì), #booksMW (venerdì), #travelsMW (sabato) e #heritageMW (domenica) attraverso cui i musei promuovono quotidianamente le proprie collezioni creativamente, interagendo con il pubblico. L'invito è rivolto a tutti ed è quello di postare contenuti e opere d'arte seguendo la scia dei temi proposti: un'occasione per condividere la passione per l'arte e la cultura, ma anche per godere del patrimonio culturale da un punto di vista inedito.

Un viaggio in Argentina? Consigli ed idee

Sud d'America: una meta intrigante per il turista curioso, crescono le prenotazioni dall'Italia verso i Paesi Andini e non solo. Crescono in modo importante le prenotazioni verso l'Argentina, Paese entrato nel cuore degli italiani anche grazie al Papa.

Un viaggio in Argentina parte innanzitutto da Buenos Aires: centro importante per scoprire le bellezze del Paese e del continente sudamericano.

E' dei colori, dei sapori, degli aromi, della musica che ci si innamora: l'Argentina come nessun altro posto al mondo è dal cuore caldo, emozioni senza tempo in ogni angolo di Buenos Aires.  La sera nel centro tra un tango ed un canto ci si può sentire come in una atmosfera antica dal Nuovo Mondo di fine ottocento. Non ha bisogno di presentazioni Buenos Aires: è la capitale di un mondo nuovo, quello del ultimo continente del Pianeta.

Dopo Buenos Aires tradizionale e futuristica nel contempo un viaggio in Argentina prosegue per Salta, bella ed elegante con un centro storico ricco di palazzi e cortili  di uno stile barocco spagnoleggiante di tempi andati. A Salta una delle tappe fondamentali è la Cattedrale dove viene ospitata una reliquia molto importante quella della  Madonna del Miracolo in legno, madonna che a fine Ottocento avrebbe protetto la città da un terremoto distruttivo.

In un viaggio in Argentina le chiese rappresentano gli stop fondamentali di chiunque si accinga a scoprire questo Paese, è l'architettura religiosa a lasciare a bocca aperta. A Salta dopo la cattedrale è bello vedere la Iglesia de San Francisco, e il Convento de San Bernardo.

Non solo città ma anche percorsi differenti quelli che possono caratterizzare un viaggio in Argentina senza pari. Le terre del Nord, incontaminate e sconfinate e poi la Patagonia, luoghi particolari da visitare con programmi studiati appositamente dai tour operator per poter godere al meglio delle ricchezze straordinarie dei territori, luoghi dove la natura domina e regala il silenzio e la pace come in nessuna altra zona del Pianeta.

Non mancano in Argentina percorsi ricchi di avventura e di mistero come le escursioni rigorosamente guidate da fare tra le Ande e la Pampa. 

La patria del Tango, il Paese del Papa è accogliente e bello ricco di sapori sconosciuti da assaggiare con attenzione, vini tra i meno conosciuti ed i più buoni al mondo.

Andare in viaggio in Argentina è una scelta importante da fare ed è comunque bene affidarsi agli operatori specializzati perchè lingua e differenze culturali possono essere sfavorevoli al turista fai da te. 

Il Paese della Fine del Mondo, del Tango e del fútbol giocato ancora nelle strade e nelle piazze di quartiere, e poi le  pampas  sterminate e  i gauchos con quell'abbigliamento da film affascinano chiunque voglia scoprire emozioni differenti ed avere un album di viaggio affascinante. 

sabato 17 giugno 2017

Grandi navi: Delrio, molto vicini a soluzione

ROMA - In tema di grandi navi a Venezia il governo "è molto vicino a una soluzione". Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio a margine dell'inaugurazione del nuovo terminal passeggeri dell'aeroporto Marco Polo di Venezia. "Il presidente dell'autorità portuale Musolino ha presentato al ministero numerose ipotesi che stiamo esaminando. Siamo a un passo dalla metà".

"Vogliamo una soluzione di lungo periodo - ha aggiunto Del Rio - perché le crociere hanno bisogno di periodi di programmazione molto lunghi. Stiamo lavorando intensamente per tenere fuori le grandi navi dal Bacino di San Marco. Questo perché vogliamo evitare al massimo l'impatto sulla laguna nel suo complesso ma vogliamo anche che l'economia veneziana continui a fruire della potenzialità offerta dalle crociere".

giovedì 15 giugno 2017

La Notte romantica, borghi italiani in festa

FROSINONE - Poter ascoltare Romeo e Giulietta giurarsi amore eterno al Palazzo del Podestà di Lovere, in Lombardia. E poi innamorarsi sulle note di Dodi Battaglia a Giove, in Umbria. Ritrovarsi al centro del Gioco dell'oca vivente di Atzara, in Sardegna, o fare a gara di poesie all'ombra del castello di Pico, nel frusinate. E poi ancora teatro, auto d'epoca, voli in mongolfiera, mostre, il debutto del dolce Pensiero d'amore dello chef Porzia Vitali e lo spettacolare bacio di mezzanotte, in tutta Italia, tra i palloncini a forma di cuore.
   
Appuntamento il 24 giugno tra vicoli, piazze e fortezze in 200 dei Borghi più belli d'Italia, per La Notte romantica, festa per il solstizio d'estate in nome dell'amore e della bellezza. ''Lo scorso anno - racconta il presidente dell'Associazione, Fiorello Primi - un milione di persone hanno festeggiato con noi e abbiamo contato 5-600 mila pasti serviti e più di 1000 immagini taggate su Instagram''. Anteprima in alcuni borghi il 21 per il Festival europeo della musica www.borghipiubelliditalia.it

sabato 10 giugno 2017

Sulla terrazza di Fogazzaro grazie al Fai

ORIA DI VALSOLDA - Ammirare di notte il Lago di Lugano sotto il cielo stellato di giugno dalla terrazzina di Villa Fogazzaro Roi, a Oria di Valsolda (CO), e vivere in una situazione unica la casa dove lo scrittore di Piccolo Mondo Antico, oltre un secolo fa, amava trascorrere le sue estati. E' una delle possibilità offerte dalle Sere Fai d'Estate, la grande festa dei beni del Fondo Ambiente Italiano giunta alla seconda edizione, rinnovata e ampliata. In tutto quest'anno sono coinvolti 17 beni, dal Castello e Parco di Masino a Caravino (TO) al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi (AG), da Villa Necchi Campiglio a Milano a Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM), aperti straordinariamente in notturna nei fine settimana dal 9 giugno al 2 luglio 2017, dalle 19 alle 24.
 
Sono oltre 60 gli appuntamenti in calendario, che consentiranno ai visitatori di scoprire i luoghi d'arte e natura della Fondazione in via eccezionale dal tramonto a mezzanotte. Tra le novità del 2017 i concerti e le performance musicali curate dagli studenti di 12 conservatori italiani (gli istituti di Torino, Cuneo, Alessandria, Milano, Como, Padova, Adria, Frosinone, Latina, Roma, Firenze e Cagliari) che animeranno le notti bianche del Fai con brani classici e moderni in contesti unici,dall'Arena civica accanto alla Palazzina Appiani a Milano al giardino di Villa del Balbianello a Tremezzina (CO), fino alle Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA). A seconda del programma della serata, gli ospiti potranno partecipare a visite speciali e teatralizzate o godersi picnic e aperitivi a buffet a lume di candela.

giovedì 8 giugno 2017

Borgo Egnazia, due grandi eventi con Machesi Antinori

SAVELLETRI DI FASANO - Fondazione Italiana Sommelier Pugliae Borgo Egnaziapresentano un nuovoevento di eccezionale interesse per gli amanti del vino e per coloro che desiderano confrontarsi con i grandi nomi del panorama enoico italiano: giovedì 15 giugno, alle ore 20, Borgo Egnazia accoglierà il Marchese Piero Antinori e Renzo Cotarella per la verticale delle annate 2015, 2011, 2009, 2005, 2001 di Cervaro della Sala, "vino-simbolo", da uve Chardonnay e Grechetto, della Tenuta Castello della Sala in Umbria. La presenza del Marchese Piero Antinori e del grande enologo offrirà l'opportunità di conoscere più da vicino la storia di una nobile famiglia dedita alla produzione vinicola da più di seicento anni, che ha saputo operare scelte innovative che ne hanno decretato la sua fortuna in Italia e all'estero, rendendo la Marchesi Antinori una delle aziende vinicole di riferimento nel mondo del vino di qualità.

A guidare la degustazione sarà Daniela Scrobogna, responsabile della Didattica Nazionale di Fondazione Italiana Sommelier, di cui è anche Docente, e Redattore della Guida BIBENDA.

Al termine della verticale, ci sarà un'annata storica a sorpresa, un omaggio di Marchesi Antinori a Fondazione Sommelier Puglia che, grazie all'impegno e alla passione del suo Presidente Giuseppe Cupertino, riesce a regalare al territorio iniziative uniche e preziose, con Aziende di fama internazionale.

Il gran finale sarà dedicato al buon cibo gourmet: Domingo Schingaro, Executive Chef di Borgo Egnazia, proporrà per l’occasione un piatto ispirato ai vini, che gli ospiti potranno degustare con una annata di Cervaro della Sala a scelta. Durante l’evento sarà quindi possibile scoprire anche la “cucina d’autore” di Schingaro, autentica e semplice nella sua complessità, capace di reinterpretare le ricette locali attraverso sapienti cotture creative e prodotti locali freschissimi.

L’esperienza foodie a Borgo Egnazia proseguirà anche venerdì 16 giugno con la cena “Viv e Mang” presso il ristorante gourmet Due Camini.È questo un nuovo appuntamento con la rassegna dedicata alle rivisitazioni gastronomiche dell’arte culinaria pugliese e ai tesori delle più prestigiose cantine italiane. In questa importante occasione saranno protagonisti i vini delle Tenute Marchesi Antinoritra cui il Bocca di Lupo, Aglianico in purezza prodotto nell’omonima tenuta pugliese di proprietà della famiglia Antinori, accompagnati dalla raffinate creazioni di Domingo Schingaro in una celebrazione delle eccellenze enogastronomiche.

La sinergia tra Marchesi Antinori, Fondazione Italiana Sommelier Puglia e Borgo Egnazia ha reso possibile questo evento eccezionale, da non perdere per gli appassionati  di vino e buon cibo, ma anche per chi cerca esperienze uniche di valorizzazione del territorio e del suo patrimonio.

Degustazione 15 giugno (costo € 45)

Per info e prenotazioni:
Presidente Giuseppe Cupertinotel. 339.838.44.55 - e-mail presidente@fondazionesommelierpuglia.it
Fiduciario Valle D'Itria-Brindisi Giovanni Semeranotel. 349.809.29.07 - e-mail g.semerano@fondazionesommelierpuglia.it
www.fondazionesommelierpuglia.it

Cena “Viv e Mang” 16 giugno (costo € 110)

Praga Drink Wine: il festival del vino a Praga


Vola a Praga e scopri la festa del vino!

L’estate è ormai alle porte e la voglia di partire comincia a raggiungere livelli di guardia: quale migliore occasione per scoprire qualche bella città europea, magari sfruttando un ponte o un lungo weekend? Una meta adattissima a questo proposito potrebbe essere Praga: la capitale della Repubblica Ceca ospita infatti ogni anno, dal 2 al 3 giugno, il Praga Drink Wine, un festival con radici storiche completamente incentrato sul vino.

Arrivare a Praga è oggi molto semplice, basta raggiungere l’aeroporto più vicino a voi con il mezzo che più vi conviene (mi raccomando, se dovete utilizzare l’automobile assicuratevi però che l’aeroporto sia provvisto di un parcheggio custodito dove lasciarla) e prenotare uno dei tanti voli low cost che ogni giorno servono la capitale ceca.

Una volta raggiunta Praga ed effettuato il solito giro di rito al magnifico castello e alla piazza dell’orologio, potrete entrare nel vivo del Praga Drink Wine Festival: questa ricorrenza affonda le sue radici nel periodo asburgico, quando i produttori vinicoli si riunivano per confrontarsi sulle tecniche di vinificazione e vendere i loro prodotti.

Gli ospiti del festival saranno intrattenuti da oltre 70 produttori di vino provenienti da tutta Europa, in particolare da Austria, Slovenia, Ungheria, Slovacchia, Italia e, chiaramente, dalla regione della Moravia, che allieteranno gli avventori con oltre 400 tipologie di vino, prodotto da piccole cantine a gestione famigliare seguendo tecniche di produzione centenarie.

Bisogna notare che il 95% dei vigneti della Repubblica Ceca si trova nella regione della Moravia in quanto, soprattutto nella parte meridionale di tale regione, ci sono le condizioni climatiche più favorevoli alla coltivazione della vite: basti pensare che, a causa del sostanziale monopolio della regione, il vino ceco viene chiamato “vino Moravo”.

Il vino moravo non è però facile da trovare sugli scaffali dei negozi e delle enoteche, perciò il Praga Drink Wine Festival rappresenta la migliore – se non unica – occasione per degustare tutte le tipologie di vini moravi, che affondano le loro origini fin nel medioevo e ancora oggi sono preparati seguendo le antiche ricette e tradizioni.

Se quindi siete appassionati di vini o se volete semplicemente approcciarvi a questo secolare e affascinante mondo, non perdete l’occasione di sfruttare il ponte del 2 giugno con una bella gita a Praga: non ne resterete delusi!

martedì 6 giugno 2017

Usa: al via nuova catena alberghi Trump

NEW YORK - Nasce la 'Trump Organisation', la società cui Donald Trump, una volta eletto presidente, ha affidato la gestione ai figli Donald Jr. ed Eric, si appresta a lanciare una nuova catena di alberghi. Non di superlusso come i 'Trump Hotel', già presenti in più parti degli Usa, ma a tre stelle e dal nome 'patriottico': "American Ideas".

Nell'illustrare la nuova iniziativa Donald Trump Jr. ha affermato che l'idea è nata durante i viaggi per la campagna elettorale del padre quando ha riscontrato l'offerta giudicata carente nel settore alberghiero più accessibile.

lunedì 5 giugno 2017

Divertirsi sulla Riviera Adriatica: alla scoperta dei parchi acquatici di Riccione

Riccione è da sempre una delle mete per le vacanze al mare più apprezzate d’Italia, soprattutto grazie alla qualità dei suoi servizi e alla varietà di attrazioni che sa offrire. Le stesse strutture ricettive, numerosissime e di ogni tipo, si fanno emblema di ciò che questa città è in grado di proporre ai suoi visitatori: basta dare un'occhiata a piattaforme specializzate come Expedia o Trivago, per rendersi conto di quanto sia facile trovare un alloggio che possa soddisfare ogni tipo di esigenza.

La rinomata movida della Riviera Adriatica è da sempre una delle principali ragioni per cui i giovani di tutta Europa scelgono Riccione come località dove trascorrere le vacanze estive. Ma qui non ci si diverte soltanto di notte, anzi: nel corso degli anni, le località della Riviera Romagnola hanno investito moltissimo nell’“industria dello svago", realizzando alcuni dei parchi divertimento - acquatici e non - più famosi d'Italia.

Uno dei più celebri, nonché tappa obbligata per tutti coloro che hanno scelto di trascorrere le vacanze a Riccione, è l'Aquafan. Non esistono esempi di parchi acquatici ad esso confrontabili: estendendosi su una superficie di oltre 150.000 metri quadrati, l'Aquafanvanta undici giochi acquatici adrenalinici - i più coraggiosi non potranno non provare il Black Hole, la novità dell'estate 2017 - oltre a tre aree pensate per i più piccoli e tre zone dedicate al relax per visitatori di ogni età. E, poiché lo slogan del parco è "Divertire il Pianeta", l'intrattenimento non può finire qui: spettacoli di animazione, eventi, feste e concerti con i Dj più famosi del momento si alternano dal mattino fino a sera - in molte occasioni speciali, anche fino a tarda notte. Da non perdere è il celeberrimo Schiuma Party dell’Aquafan, universalmente riconosciuto come il più grande al mondo.

Entusiasmante per i bambini - e per gli amanti degli animali di ogni età - è poi l'Oltremare, un parco tematico naturalistico di oltre 100.000 metri quadrati situato proprio accanto all'Aquafan. Qui si trova quella che è stata definita la Laguna di delfini più bella d'Europa, ma non solo. Oltre ai cetacei, sarà possibile scoprire la riserva dei cavallucci marini, le aree dedicate al mondo dei rapaci ealla terraferma - quali la Foresta di Darwin, il Delta, la Fattoria e il Giardino delle Farfalle.

Dopo l'Oltremare, gli appassionati di fauna marina non potranno lasciarsi sfuggire l'Acquario di Cattolica, il più grande della Riviera Adriatica, raggiungibile in un quarto d'ora di macchina partendo dal centro di Riccione e passando per Misano. Non si tratta di un vero e proprio parco divertimenti, ma sicuramente è un luogo in grado di regalare grandi emozioni. I visitatori potranno scoprire l'Acquario attraverso quattro diversi percorsi: uno blu, dove è possibile vedere da vicino pinguini, squali e meduse; uno giallo, dedicato in particolare a caimani e lontre; uno verde, dove i protagonisti sono animali esotici come i camaleonti, le rane e i serpenti; e, infine, un percorso viola, incentrato sul mondo degli squali.

giovedì 1 giugno 2017

Msc: accordo per altre due mega navi con Stx France

MILANO - Nuova intesa fra Msc Crociere e i cantieri navali STX France, che hanno firmato un accordo per l'ordine di due mega navi da crociera da 200.000 tonnellate di stazza lorda cui si aggiungono altre due navi in opzione. Le quattro navi costituiscono la nuova World Class di MSC Crociere. A renderlo noto Msc, precisando che la firma si è tenuta in occasione della consegna di Msc Meraviglia, avvenuta alla presenza del presidente francese, Emmanuel Macron.

Le navi saranno dotate di nuovi motori alimentati a LNG e di un trattamento delle acque reflue di nuova generazione. Le nuove navi World Class avranno 2.760 cabine per una capacità massima di 6.850 passeggeri, la più elevata capacità di tutta la flotta mondiale. Saranno consegnate nel 2022 e 2024 - quelle in opzione nel 2025 e 2026 - avranno una lunghezza di 330 metri e 47 metri di larghezza.

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC crociere ha dichiarato: "Queste nuove navi amplieranno la nostra partnership con STX France fino al 2026 con ulteriori sette innovative navi che saranno costruite". Laurent Castaing, CEO di STX France ha commentato: "Aggiungendo la nuova World Class alle altre quattro classi di navi che abbiamo consegnato negli ultimi 15 anni, sale a 20 il numero di navi della flotta costruite da STX France a Saint Nazaire".