giovedì 31 marzo 2016

Il Giardino di Ninfa, gemma in provincia di Latina aperta a Pasqua e Pasquetta

In provincia di Latina si trova uno spazio naturale che sembra essere il frutto di un’ideale collaborazione fra i migliori artisti del movimento impressionista. Si tratta del Giardino di Ninfa, ovvero un giardino storico che si snoda scenograficamente lungo lo specchio del fiume Ninfa, creando giochi di luci e colori molto suggestivi.

Il progetto venne iniziato da Gelasio Caetani nel 1921, nell'area in cui un tempo sorgeva il borgo medioevale di Ninfa. Pur essendo quasi interamente andato perduto, il borgo custodisce ancora diversi ruderi, che sono entrati a far parte del paesaggio naturale donandogli un fascino quasi surreale. Intorno a questi antichi monumenti, si snoda dunque un’area naturale di circa 8 ettari, ricamati da una impressionante varietà di piante: si va dalla flora orientale a quella tropicale, passando per rare specie di rose rampicanti e altri incantevoli esemplari floreali dalle infinite sfumature di colore. All’interno di questa spettacolare cornice, si trova anche parte del Parco Naturale Pantanello, una delle riserve ambientali più pregiate della regione Lazio, che ricostruisce l’ambiente originario delle Paludi Pontine.

Il Giardino è aperto solo in alcune date, e i prossimi appuntamenti coincidono con i giorni di Pasqua e Pasquetta, ovvero il 27 e il 28 marzo 2016: un’occasione imperdibile per chi è a caccia di spunti per trascorrere le ferie in un luogo dalle atmosfere fiabesche. Inoltre, nelle vicinanze dei giardini, si trovano diverse mete di spiccata fama turistica, come Latina, Sperlonga, Terracina, Gaeta e l’Isola di Ponza, dove è possibile visitare un’interessante mix di attrazioni culturali e naturali.

Al momento, la visita al Giardino non richiede prenotazione, ma si consiglia di tenere d’occhio il sito ufficiale poiché sembra che a breve verranno annunciate nuove regole.

Come arrivare
Il Giardino di Ninfa si trova nel comune di Cisterna di Latina, ai margini settentrionali dell'Agro Pontino e a due passi dalla provincia di Roma. Lo scalo più comodo coincide perciò con l’aeroporto di Roma Ciampino, ubicato a circa 40 chilometri di distanza. Qualora non fosse presente il collegamento desiderato, si può optare direttamente per l’aeroporto internazionale di Roma Fiumicino – più frequente anche tra i voli dei cataloghi alla Expedia – che si trova a meno di 60 chilometri a nord di Latina. Da Roma è possibile prendere un treno per la stazione di Latina, ubicata a circa 35 minuti dal Giardino di Ninfa. Dal piazzale della stazione si può poi raggiungere la destinazione in taxi. In alternativa, date un’occhiata agli ecotour proposti dalla Fondazione Caetani, che partono proprio dalla stazione di Latina e sono disponibili in due varianti: in bicicletta e in navetta.

0 commenti:

Posta un commento